IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cantiere fantasma in Borgata Castello ad Andora: giunta pronta a rescindere contratto a ditta fotogallery

I lavori erano stati stoppati dalla Sovrintendenza per via di ”di alcuni interventi fatti sulla pavimentazione"

Più informazioni su

Andora. “Uno dei sentieri per raggiungere di Borgata Castello di Andora da lungo tempo risulta in stato di apparente abbandono, con un cantiere aperto, ma sempre fermo”.

La lamentela arriva da alcuni cittadini andoresi, che hanno contattato la redazione di IVG.it, desiderosi di capire lo stato della situazione.

E, in effetti, qualcosa c’è stato e ora si potrebbe arrivare (ipotesi probabile) alla rescissione del contratto con la ditta che aveva avviato i lavori.

Lo ha fatto sapere il sindaco di Andora Mauro Demichelis, che ha spiegato l’intera vicenda: “Si tratta di una situazione circoscritta ad una zona di Borgata Castello, ma volentieri chiarisco con i cittadini”.

“Sono il primo a essere molto contrariato. Il comune è, infatti, parte danneggiata dal comportamento della ditta a cui ha affidato i lavori di rifacimento del sentiero che conduce al Castello, la quale pare abbia commesso alcune irregolarità: ha aperto il cantiere e sollevato la pavimentazione antica senza fare le necessarie comunicazioni al direttore dei lavori e all’archeologo incaricati dal Comune che devono, per legge, sovraintendere ai lavori”.

“La Sovrintendenza ha giustamente bloccato il cantiere: ha però dato indicazioni alla ditta sulle modalità di proseguimento dei lavori, previa relazione di verifica degli eventuali danni provocati e sul materiale storico tutt’ora rimosso. La ditta non ha fornito quanto richiesto, rinviando più volte la consegna della relazione. Gli uffici comunali hanno fatto tutte le contestazioni necessarie e la Giunta ha dato già mandato di avviare la rescissione del contratto. Un iter complesso, ma che credo andrà a buon fine.

“Una volta conclusa, oltre a chiedere i danni, procederemo ad una nuova gara per riassegnare i lavori. Il nostro castello è comunque raggiungibile da chi volesse visitare la zona”, ha concluso il primo cittadino andorese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.