IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Autotrasporto, l’assessore savonese Zunato: “Al via domande di risarcimento e linee di credito”

"Grande sforzo dalla Regione a sostegno delle categorie economiche più colpite"

Più informazioni su

Savona. “Da oggi 19 febbraio fino al 24 maggio si potranno inoltrare le domande  di risarcimento, presso l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale”. A comunicarlo, in una nota, è l’assessore allo sviluppo economico savonese Maria Zunato.

Spiega Zunato: “L’intervento riguarda l’indennizzo agli autotrasportatori danneggiati dal crollo del Polcevera, a causa del quale hanno dovuto sopportare maggiori costi per l’allungamento delle tratte e dei tempi di sosta all’interno delle aree portuali. Grazie al Commissario e Governatore Toti, sono stati stanziati 80 milioni di  euro per il 2019 ed altrettanti per il 2020, dando così sostegno ad un comparto estremamete importante,quanto già sofferente per le numerose criticità infrastrutturali”.

“Inoltre, grazie all’interessamento dell’assessore allo sviluppo economico di Regione Liguria, Benveduti, il sistema bancario ligure ha predisposto strumenti straordinari a sostegno del comparto, attivando linee di credito straordinarie, mettendo a disposizione referenti dedicati al fine di velocizzare le procedure di istruttoria delle domande”. Conclude l’assessore Zunato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.