IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vazio (Pd): “Ponti crollati, persone morte: concessione ad autostrade da revocare”

"Quello che stiamo vivendo è uno strozzamento dell’economia reale, turistica e industriale"

Alassio. Consiglio comunale straordinario ad Alassio sul tema infrastrutture. Ma anche un’opportunità per tornare parlare di concessioni ad autostrade, una delle tematiche più dibattute non solo dalla politica locale, ma anche e soprattutto da quella nazionale.

Franco Vazio Pd Albenga

E sulla possibile revoca sembra non avere dubbi l’onorevole del Partito Democratico Franco Vazio, promotore di questa iniziativa: “Il tema delle concessioni autostradali è dibattuto da tanto, troppo tempo. Io non credo si possano fare sintesi e alchimie per sostenere cose incredibili”.

“Sono venuti giù ponti, sono morte persone, si sbriciolano le gallerie e gli automobilisti ci mettono ore infinite per raggiungere la Liguria e spostarsi al suo interno. Questo è uno strozzamento dell’economia reale, turistica e industriale. Mi domando cosa debba ancora succedere perché si possa finalmente parlare di revoca delle concessioni ad Autostrade”.

“L’ho detto anche in passato e lo ribadisco oggi: un conto è l’indicazione politica, un conto il percorso giuridico, che non mi compete. Ma dal punto di vista politico, a mio avviso non vi sono dubbi: la revoca è una misura sicuramente adeguata”, ha concluso.

Una posizione, quella dell’onorevole dem, che fa seguito ad un precedente e analogo intervento dello stesso Vazio, datato 26 novembre 2019, in cui disse: “La Liguria, la sua economia e i suoi porti in queste condizioni non possono reggere. Chi non è in grado di garantire tutto ciò deve farsi da parte. Chi ha creato irresponsabilmente condizioni drammatiche e terribilmente lesive per l’economia di un intero Paese deve farsi da parte”.

“Dopo quanto accaduto, il percorso di una revoca della concessione è assolutamente coerente, proporzionato e addirittura imposto dai pericoli corsi e dai danni irreparabili inferti alla nostra economia. La misura è colma”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.