IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Spotorno Che Vorrei” presenta interpellanza su passeggiata Sirio: “Quanti soldi ha chiesto il Comune alla Regione?”

Il gruppo di minoranza: "Vogliamo sapere sia a quanto ammontano i contributi erogati dalla Regione e sia quanti ne sono stati richiesti"

Spotorno. Nella giornata odierna il gruppo di minoranza Spotorno Che Vorrei, guidato da Francesco Bonasera, ha presentato un’interpellanza alla giunta Fiorini riguardo i lavori di rifacimento della passeggiata a mare Sirio, danneggiata nella mareggiata del 2018.

“Il gruppo di minoranza, – spiega, – vorrebbe sapere a quanto ammontano i contributi versati da Regione Liguria e, soprattutto, a quanto ammontano le richieste effettuate dal Comune di Spotorno, per poi passare al contenuto del capitolato e di tutti i fattori del caso”.

“Visto che sono in corso lavori nel tratto di passeggiata – dichiarano ancora dal gruppo di minoranza – e che, a quanto ci risulta, il Comune di Spotorno ha incassato un contributo da parte della Regione Liguria per i danni causati dalla mareggiata dello scorso anno, noi sottoscritti consiglieri interpelliamo il sindaco per conoscere: a quanto ammontano complessivamente i contributi versati dalla Regione Liguria per la mareggiata che ha colpito le nostre coste in data 29 e 30 ottobre 2018?”

E ancora: “A quanto ammonta la richiesta complessiva che il Comune di Spotorno ha inoltrato a Regione Liguria? Quale è l’impegno economico che l’amministrazione ha destinato per la realizzazione dell’intervento a margine? Cosa prevede il capitolato? Quale è la ditta che si è aggiudicata i lavori? 6) E’ stata offerta una riduzione dell’importo a base d’asta? E’ stata rilasciata a garanzia dei lavori fidejussione bancaria da parte della ditta aggiudicatrice?”.

Infine: “Considerando che, da quanto ci risulta, i lavori saranno eseguiti in due stati di avanzamento, chiediamo i tempi di realizzazione per entrambi gli steps. E’ stato richiesto un contributo ai privati concessionari dei sottostanti stabilimenti balneari?”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.