IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, sul campo nessuna crisi: i biancoblù vincono a Sarzana per 1 a 0 risultati

I ragazzi condotti da mister De Paola sbloccano il risultato a metà primo tempo con Disabato, poi conservano il vantaggio

Sarzana. Sette giorni dopo l’impresa del successo sulla Caronnese, il Savona, per la quarta giornata di ritorno, va in trasferta per affrontare la Fezzanese, squadra con cui, al pari del Fossano, alla vigilia del turno odierno condivide la decima posizione a quota 26 punti. La zona playout è 5 lunghezze sotto e per entrambe l’obiettivo è fare punti per tenere a distanza il pericolo.

I biancoblù, ad inizio stagione, avevano affrontato due volte gli spezzini, pareggiando in Coppa Italia (superando poi il turno ai calci di rigore) e vincendo 2-1 in campionato. I verdi, rivelazione di inizio campionato, giungono all’incontro odierno in un brutto periodo: nelle ultime otto partite hanno ottenuto solamente 6 punti. I savonesi hanno iniziato il girone di ritorno con una sconfitta, un pareggio ed una vittoria.

La cronaca. Gabriele Sabatini presenta la Fezzanese con Bleve, Castagnaro, De Martino, Monacizzo, Addiego Mobilio, Bongiorni, Diallo, Brunetti, Zavatto, Terminello, Baudi. Locali schierati col 4-3-3.

In panchina siedono Greci, Gavini, Zappelli, Frolla, Saporiti, Bonfiglioli, Bruzzi, Dell’Amico, Tivegna.

Luciano De Paola schiera Vettorel, Tissone, Dinane, Venneri, Ghinassi, Albani, Giovannini, Amendola, Siani, Disabato, Stronati. Il modulo è il 4-3-1-2.

Riserve Guadagnin, Brignone, Gibilaro, Balla, D’Ambrosio, Giorgi, Rovido, Curci, Padovan.

L’arbitro è Felipe Salvatore Viapiana della sezione di Catanzaro, coadiuvato da Emilio Giulio Leonardi (Ostia Lido) e Giuseppe Minutoli (Messina). Si gioca al Luperi di Sarzana, campo di casa dei verdi in Serie D.

All’11° calcio d’angolo su cui Tissone colpisce di testa a centro area con il pallone che vola altissimo sopra la traversa. Nei primi minuti di gara più Savona che Fezzanese.

Al 21° Baudi conclude potente e centrale riprendendo una respinta corta della difesa ospite su un calcio d’angolo di Addiego Mobilio: nessun problema per Vettorel. Rapido ribaltamento di fronte: Giovannini salta ancora una volta Bongiorni e mette in mezzo dove si crea una mischia, risolta da Disabato che appoggia facilmente in rete. Al 22° risultato sullo 0 a 1.

Al 27° i padroni di casa reclamano per un intervento in area di Ghinassi su Zavatto; l’arbitro lascia correre. Il primo ammonito della partita è Bongiorni.

Dopo il gol, è la Fezzanese a fare la partita, tenendo maggiormente possesso palla e cercando di imbastire azioni da rete. I biancoblù agiscono in ripartenza, in particolare sulla fascia destra col rapidissimo Giovannini, spina nel fianco degli avversari.

Al 35° gran numero di Baudi che, arrivato a fondo campo, se ne va con un tunnel a Tissone, entra in area e conclude trovando la parata di Vettorel che blocca a terra il pallone.

Al 38° grandissimo salvataggio di Vettorel sui piedi di Baudi che, a tu per tu col portiere savonese, si apprestava a calciare a rete.

Ammonito Zavatto al 39°.

Si rientra negli spogliatoi senza recupero, con il Savona che conduce 1 a 0.

Seconda metà di gara. Al 7° ripartenza di Giovannini che avanza palla al piede e arriva alla conclusione, parata in due tempi da Bleve.

Doppio cambio tra i locali al 14° entrano Gavini per Brunetti e Tivegna per Bongiorni.

Al 18° cambio di gioco a servire Stronati sull’out sinistro: l’ex Inveruno si accentra saltando un uomo e poi si sposta il pallone dal destro al mancino concludendo dal limite dell’area e trovando un calcio d’angolo per la deviazione decisiva di Gavini.

Al 19° De Paola inserisce D’Ambrosio al posto dell’autore del gol Disabato.

Gli striscioni difendono con ordine e a metà frazione sono ancora in vantaggio di una rete.

Intorno alla mezz’ora il gioco resta fermo per cinque minuti per prestare assistenza a Dinane, rimasto a terra dopo un colpo fortuito. Il difensore savonese viene sostituto da Brignone. Nervosismo da ambo le parti, vengono espulsi il viceallenatore locale Chiodetti e l’addetto ai cambi ospite.

Al 40° punizione di Addiego Mobilio, palla in mezzo, colpo di testa di Gavini e facile presa di Vettorel.

Al 41° entra Rovido, esce Siani.

Viapiana concede cinque minuti di recupero. I biancoblù non corrono rischi e al triplice fischio possono esultare: il Savona si impone sul campo della Fezzanese per 1 a 0.

La squadra savonese si conferma più forte delle croniche difficoltà societarie e porta in parità il bilancio sul campo in questo campionato: 8 vittorie, 5 pareggi, 8 sconfitte. Numeri che valgono la posizione di esatta metà classifica, la nona, alla pari col Fossano. Domenica 2 febbraio, al Bacigalupo, alle ore 14,30, sarà derby: Savona contro Vado.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.