IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rete dei servizi pubblici per il florovivaismo ligure, Cia Savona: “Riforma necessaria”

Attesa per il convegno regionale su programmi e proposte

Ponente. Proposte e programmi per il rilancio del florovivaismo ligure e savonese. Se ne discuterà a livello regionale a Sanremo, nel corso di un convegno in programma giovedì 16 gennaio al Museo del Fiore di Sanremo, presso i giardini municipali Ormond.

“La rete dei servizi pubblici per il florovivaismo ligure: proposte e programmi per il rilancio”. Questo il titolo del convegno organizzato dalla Confederazione Italiana Agricoltori.

Al centro del dibattito il ruolo futuro di enti e istituti come l’Istituto Regionale per la Floricoltura (IRF), il Centro Regionale Servizi per la Floricoltura (CSF) o ancora il Cersaa di Albenga quale azienda speciale della Camera di Commercio, con riferimento al rapporto funzionale e produttivo con le imprese floricole del territorio in relazione ai processi di cambiamento in atto.

Il programma prevede l’inizio dei lavori alle ore 15.30, con i saluti del sindaco di Sanremo Alberto Biancheri.

Il primo intervento, alle 15.45 vedrà Mariangela Cattaneo, vice presidente provinciale Cia Imperia e Mewes Jochen, responsabile GIE floricolo Cia Liguria confrontarsi sulle carenze attuali e la necessità di un rilancio del ruolo degli enti.

Alle ore 16.15 Riccardo Giordano, GIE floricolo CIA Imperia, presenterà proposte e programmi per una riforma necessaria; alle 17.00 la parola passerà ai presenti; alle ore 17.30 chiuderanno l’evento l’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai e il presidente di Cia Imperia Stefano Roggerone.

“Dopo una approfondita riflessione e valutazione vogliamo esprimere l’esigenza di una riforma degli enti e istituti pubblici del settore che sia in grado di rafforzare e ottimizzare il supporto alle aziende, la sperimentazione, la ricerca e l’innovazione in maniera coordinata: questa è la necessità delle piccole imprese floricole liguri e savonesi. Il riassetto del sistema pubblico per il florovivaismo ligure è un passaggio fondamentale se vogliamo vincere le sfide future che attendono il comparto floricolo” afferma Mewes Jochen, responsabile GIE floricolo Cia Liguria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.