IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, via libera al polo socio-sanitario per Mioglia, Sassello e il Beigua

Il progetto partirà dal primo gennaio e durerà, inizialmente, tre anni

Sassello. È stato approvato con delibera di Giunta regionale il progetto sperimentale “Nuove prospettive di governance locale delle politiche sociali – I servizi sociali dell’A.T.S. 30 e l’azienda di servizi alla persona Ospedale S. Antonio di Sassello”, inviato dall’Unione dei Comuni del Beigua e dai Comuni di Mioglia e Stella

Il progetto è stato avviato il primo gennaio e, inizialmente, avrà una durata di tre anni. Questo progetto sperimentale ha tra le sue finalità la creazione di “un unico polo sociale e socio-sanitario in grado di ricomporre la frammentarietà dei servizi sociali e sanitari territoriali, per diventare un luogo riconoscibile, con un’identità chiara e facilmente individuabile dalla popolazione”.

Il carattere sperimentale si fonda sulla creazione di un nuovo modello di governance che prevede l’affidamento all’azienda di servizi alla persona “Ospedale S. Antonio” di Sassello delle funzioni relative alla programmazione e gestione dei servizi sociali dell’Ambito Territoriale Sociale n.30.

Nello schema di convenzione, allegato al progetto, è previsto l’utilizzo di personale dipendente dei Comuni, già operante nell’Ufficio di ATS n.30, a garanzia della prosecuzione dei servizi avviati in favore dei cittadini degli enti locali che hanno aderito all’iniziativa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.