IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Posti di blocco e controlli a tappeto dei carabinieri tra Pietra e Finale: diverse denunce e sequestri di droga

Il bilancio è di 140 persone controllate e di 64 veicoli passati al setaccio

Pietra Ligure/Finale Ligure. E’ di 140 persone controllate e di 64 veicoli passati al setaccio il bilancio dei controlli messi in atto la notte scorsa dai carainieri della compagnia di Albenga e dalle stazioni di Pietra Ligure e Finale Ligure nel territorio di Pietra, Borgio Verezzi e Finale Ligure. Gli accertamenti rientrano nell’ambito di servizi di controllo straordinari del territorio e nel quadro delle attività volte a contrastare il crimine diffuso ed il degrado urbano.

Supportate da squadre di militari in borghese del nucleo operativo e radiomobile della compagnia ingauna e da due unità cinofile antidroga e per la ricerca di armi, i militari dell’Arma coordinati dai comandanti di Pietra Ligure e Finale Ligure hanno eseguito mirati controlli e perquisizioni provvedendo inoltre a “monitorare” alcuni luoghi di interesse investigativo.

Posti di blocco sono stati attuati a Pietra Ligure, nel tratto della via Aurelia, presso la stazione ferroviaria, a Borgio Verezzi, in via Giacomo Matteotti ed in via 4 Novembre, a Finale Ligure, sulla Ss1 in località Colonia Fiorita, sulla Sp490 e a Finalborgo, Perti e Calvisio.

L’attività ha portato all’identificazione ed il controllo di 140 persone; la verifica di 64 veicoli, ed alla perquisizione di 7 sospetti: questi ultimi controlli hanno portato al sequestro di alcune dosi di droga ritenute ad uso personale ed un coltello a serramanico il cui porto è vietato.

Un cittadino marocchino, noto ai carabinieri per essere stato più volte arrestato per spaccio di cocaina è stato bloccato durante un controllo. In bocca nascondeva una dosa di cocaina. Subito perquisito gli sono stati sequestrati 400 euro perché ritenuto provento di spaccio.

Al termine del maxi-servizio di prevenzione, cinque persone sono state denunciate alla competente procura della Repubblica per violazioni in materia di immigrazione e di armi e stupefacenti. Quattro, invece, le persone segnalate alla Prefettura di Savona per uso di stupefacenti quali hashish e marijuana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.