IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pesca nei laghi di Roccavignale, l’assessore Mai: “Attività regolari, fuori luogo le posizioni estremiste”

L'intervento dopo il botta e risposta tra Enpa e sindaco

Roccavignale. La situazione dei laghi di Dolmen e l’evento “Pesca senza limiti” ancora al centro delle polemiche: dopo il botta e risposta di ieri tra l’Enpa di Savona e il sindaco Amedeo Fracchia, oggi è l’assessore regionale alla Pesca, Stefano Mai, ad intervenire sulla pesca nei laghi Dolmen di Roccavigniale.

“Dopo essere stato chiamato in causa sulla pescata nei laghi di Roccavignale, e dopo aver fatto le verifiche del caso, posso dire quanto segue. I laghi sono gestiti da un’associazione privata, l’Arci Pesca. Ieri, come ultimo giorno della stagione, Arci ha deciso di proporre a tutti i soci uno sconto sul biglietto giornaliero. Personalmente credo che sia stata una buona iniziativa. Detto questo, posso attestare l’assoluta regolarità dell’attività”.

“Ogni volta che assisto alle polemiche strumentali di Enpa Savona, mi chiedo il perché di questo estremismo che nulla ha a che fare con la protezione degli animali. Onestamente trovo che le sterili polemiche come quelle di ieri, anche contro la regolare pesca in un lago, siano una cosa davvero fuori luogo. Credo che la pesca rappresenti non solo uno sport sano, ma contribuisca allo sviluppo economico del nostro entroterra, da attività capillari come queste otteniamo un importante indotto in termini di investimenti e lavoro che rinforzano il tessuto sportivo e turistico della regione”.

“Inoltre voglio ricordare che per la nostra regione si tratta anche di un fiore all’occhiello, infatti la Liguria ha più volte espresso campioni mondiali nella disciplina della Pesca acque interne”.

“Ho alcuni amici tesserati Enpa che si occupano regolarmente di animali d’affezione, che stimo e ringrazio per il loro lavoro quotidiano, e che non condividono questa visione estremista” conclude l’assessore regionale.

Alle parole dell’assessore non si è fatta attendere una nuova presa di posizione dell’Enpa: “Vista la costante ed irriducibile politica che l’assessore regionale Mai ha in materia di caccia e pesca, che ci siano tesserati Enpa amici suoi è davvero un ossimoro; comunque Enpa è curioso di conoscere i nomi di questi suoi amici e propri tesserati, se vorrà cortesemente renderli noti”.

“Vista inoltre la sua pronta dichiarazione di regolarità, ad uffici regionali chiusi da giorni, dimostra che non ha, com’era prevedibile, nessuna intenzione di farla davvero la suddetta verifica di regolarità. I volontari Enpa ritengono irricevibili le lezioni di “protezione degli animali” da una persona che pensa che “la pesca rappresenti non solo uno sport sano…” conclude l’associazione savonese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.