IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lavori e code a Capo Santo Spirito. Automobilisti: “In orari di punta traffico va gestito con i movieri” fotogallery

“Ci sono dalle 8 alle 17, ma è al mattino presto e intorno alle 18, con il semaforo, che scoppia il caos”. Appello al sindaco

Borghetto Santo Spirito. “Lasciate ogni speranza o voi che entrate…”, recitava Dante Alighieri nella sua Divina Commedia. Sono passati 700 anni da allora. Cambiano i tempi, i luoghi e i modi, ma non la sostanza.

“Lasciate ogni speranza o voi che arrivate prima delle 8 o dopo le 17,30” potrebbe infatti essere la versione aggiornata dell’espressione dantesca, utilizzata in questo caso dagli automobilisti in coda a Capo Santo Spirito, a Borghetto.

Gli interventi hanno preso il via ieri (lunedì 13 gennaio) e riguardano l’allacciamento del nuovo albergo che sta sorgendo nell’ex castello Borelli alla rete fognaria cittadina. Lavori che hanno imposto un senso unico alternato su Capo Santo Spirito, con movieri e semaforo alternati. E le code e le polemiche non hanno tardato ad arrivare.

Tanti, infatti, gli automobilisti indispettiti, in particolare dalla gestione con il semaforo nelle ore di punta che, secondo molti, sarebbe inefficace e, anzi, creerebbe più problemi che soluzioni.

“I movieri ci sono durante il giorno, dalle 8 in poi, ma vanno via, con gli altri operai, seguendo ovviamente l’orario di cantiere, – hanno spiegato gli automobilisti che hanno contatto la redazione di IVG.it. -Peccato, però, che al mattino presto, orario di scuola, e alla sera dopo le 17,30, il traffico venga regolato con il semaforo che, in quanto meccanico, non ha sensibilità alcuna e ci costringe a code chilometriche ed infinite”.

“Chiediamo pertanto di modificare gli orari, facendo sì che i movieri regolino anche il traffico nella maggior ora di affluenza, ovvero dalle 18 alle 19-19,30, orario in cui tantissimi lavoratori utilizzando Capo Santo Spirito per tornare a casa, evitandogli così di rimanere imbottigliati”.

Ed è arrivato l’appello diretto al primo cittadino: “Chiediamo al sindaco di intervenire in prima persona, contattando la ditta, presentando il problema e cercando di arrivare ad una soluzione che porti benefici a cittadini e turisti”, hanno concluso.

Il senso unico alternato è stato istituito dal parcheggio dell’ex distributore (sul lato  di Borghetto) fino all’ingresso del castello. Gli interventi proseguiranno tutti i giorni, dal lunedì al sabato (domenica tutto fermo) e sempre di giorno per questioni di sicurezza che impediscono la possibilità che vengano svolti in notturna.

In centro Borghetto, la polizia locale ha deciso di “disattivare” il semaforo di piazza Libertà, che sarà lampeggiante con luce arancione, nella speranza di creare meno disagi possibili proprio in termini di viabilità. Il cantiere è separato dalla corsia su cui è deviato il traffico attraverso barriere New Jersey.

Le polemiche, come detto, sono però già partite e sono “sbarcate” anche sui social, e in particolare su Facebook dove, goliardicamente, è stato persino creato un evento, ribattezzato “Apericoda e dj set tra Borghetto e Ceriale (e viceversa)”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.