IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Albenga stende il Molassana e si avvicina al primo posto risultati

Gli ingauni sfruttano il pareggio del Sestri Levante e tornano a -1 dalla vetta. Ko per Alassio e Pietra

Si fa sempre più serrata la lotta per il primato in Eccellenza soprattutto all’indomani dello stop subito dal Sestri Levante con la Genova Calcio, che dopo due pesanti uscite a vuoto torna a fare punti. I biancorossi sembrano avere riordinato le idee e si rivede un gioco piacevole a tratti tambureggiante con la prima occasione al 10° di Ilardo che al volo colpisce la traversa. La risposta arriva quasi casualmente su corner di Selvatico che da corner colpisce direttamente il palo.

Tegola per i rossoblù poi che perdono per infortunio Croci. Il Sestri chiude il primo tempo avanti con un paio di occasioni che non si concretizzano. Nella ripresa partono meglio i genovesi che chiamano Confortini ad un paio di parate importanti. Meglio gli ospiti nel finale, ma il parziale non cambia e lo 0-0 diventa il risultato definitivo. 

Si avvicinano a -1 perciò le due inseguitrici di Albenga ed Imperia. I nerazzurri vanno a vincere a Finale contro una squadra molto agguerrita che vende cara la pelle, ma alla fine deve arrendersi ai ponentini. Apre Minasso al 6°, pareggia al 12° Cavallone. Il gol decisivo arriva su rigore alla mezzora con Donaggio che batte Porta e regala tre punti ai suoi.

Gli ingauni invece esagerano con il Molassana ultimo della classe. Pronti, via e Gargiulo la sblocca dopo 5’. I genovesi non reagiscono e vengono colpiti al 12° anche da Castagna. I due gol a poca distanza mandano nel pallone gli ospiti che devono subire anche la doppietta di De Simone che sostanzialmente chiude la contesa. Al 30° il gol di Manzi sembra riaccendere un lumicino per i rossoazzurri. Nel secondo tempo, però i bianconeri sono bravi a gestire il timido tentativo di rimonta genovese e all’87° calano il pokerissimo con Castagna. A rendere meno amaro il parziale finale il rigore di Buffo nel finale per il 5-2 definitivo.

Riparte fortissimo il Busalla che espugna Alassio con un poker netto e senza appello. I biancoblù offrono una grande prestazione con una gara quasi sempre in controllo, fatta eccezione per la prima parte dove la gara è in bilico. Al 25° Rossi imbecca Nelli che è letale a tu per tu con Pastorino e sblocca la partita. Il Busalla controlla da qui anche se non riesce a chiuderla subito. Al 75° arriva la doppietta del numero 7 ospite che è rapace a ribadire in rete una respinta corta di Pastorino. Gara che vede l’Alassio aprirsi poi con Repetto che anticipa tutti ad un minuto dal 90’ e fa 0-3. C’è tempo ancora per uno svarione a metà campo dei gialloneri che si fanno sorprendere da Tommaso Moretti che appena entrato scappa via in contropiede e supera l’incolpevole portiere in uscita. 

Entroterra genovese che viaggia a mille anche con il Campomorone Sant’Olcese che supera in trasferta un Pietra fermo a quota 10 punti e ultimo insieme al Molassana. Galleano facilita il compito dei biancoblù facendosi espellere dopo neanche 40’. Al 43° subito cinica la squadra ospite che va a segno con Galluccio. Il raddoppio è nel secondo tempo con Gandolfo che chiude virtualmente  la contesa che effettivamente resterà sullo 0-2 fino alla fine.

Confermano di equivalersi Rivasamba e Cairese che si affrontavano consci di essere ad uno specie di spareggio, invece ne esce un segno “X” in schedina che lascia la loro classifica uguale anche nei punti, 27 a testa. Succede tutto nel primo tempo con Righetti che al 27° risolve una mischia e porta in vantaggio i sestrini. La risposta dei gialloblù arriva da Di Martino che al 35° impatta il parziale. Nella ripresa locali più insistenti in avanti, ma Righetti non è freddo a pochi passi dalla porta e spara alto. Nel finale finisce sotto la doccia Latin, reo di avere simulato in area. Per lui secondo giallo ed espulsione. 

Vittoria pesante per l’Ospedaletti sul Rapallo in uno scontro diretto per togliersi dalle zone calde della classifica. Vincono i ponentini con la rete di Mamone al 66° che si rivela decisiva soprattutto per migliorare la situazione degli arancioneri che tengono a distanza l’Athletic e salgono a -1 proprio dal Rapallo. Proprio l’Athletic Liberi si aggiudica un derby importante con il Baiardo e tiene vive le speranze di salvezza diretta superando anche l’Alassio in classifica. Gol in apertura e chiusura con Ilardo che sigla un vantaggio un po’ fortunoso, che arriva anche grazie ad un rimpallo favorevole che consente al gialloneroverde di segnare a porta vuota. Chiude i conti Cagliani in zona Cesarini con uno 0-2 veramente vitale per l’Athletic.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.