Controreplica

Laghi del Dolmen, scontro Enpa-sindaco: “Dal 1979 compito di proteggere animali affidato ai Comuni”

I volontari della Protezione Animali hanno voluto replicare alle parole del sindaco di Roccavignale

pesce amo pesca

Roccavignale. I volontari dell’Enpa hanno deciso di rispondere all’intervento del sindaco di Roccavignale in relazione alla situazione dei laghi di Dolmen e all’evento “Pesca senza limiti”.

“Enpa, associazione privata di volontariato, – hanno fatto sapere dalla Protezione Animali Savonese, – non sta comodamente ‘dietro una scrivania’ ma è ogni giorno sul territorio, anche il suo, basti pensare ai 3.000 animali selvatici feriti ed in difficoltà che recupera, anche nel suo comune”.

“Fin dalla loro creazione, i laghi del Dolmen sono stati portati a proprio vanto dalle varie amministrazioni comunali di Rocavignale succedutesi, come una loro iniziativa per sollevare il turismo locale ed è quindi giusto che quantomeno vigilino sulla corretta gestione, anche dal punto di vista della tutela degli animali, visto che, forse il sindaco non lo sa o non ricorda, ma dal 1979 i compiti di proteggere gli animali sono stati affidati dalle leggi ai comuni”.

“Circa invece l’impossibilità di liberare in acque libere i pesci dei laghi perché non autoctoni, viene davvero da ridere: da anni è stato immesso per essere pescato nei torrenti cosiddetto “materiale ittico” di ogni provenienza, con la conseguenza che la fauna originaria non esiste quasi più. L’unica buona notizia è che i pescatori sportivi nelle acque interne sono sempre meno”, hanno concluso.

leggi anche
dolmen laghi
Contrarietà
“Pesca senza limiti” nei laghi del Dolmen a Roccavignale, rabbia Enpa: “Animali non sono in saldo”
roccavignale municipio comune
Dura replica
Polemica Enpa su “Pesca senza limiti”, il Comune: “Comodo fare l’animalista dietro una scrivania”
dolmen laghi
Polemica
Pesca nei laghi di Roccavignale, l’assessore Mai: “Attività regolari, fuori luogo le posizioni estremiste”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.