IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I circuiti di Formula 1 che tutti i fan vorrebbero visitare

Più informazioni su

La prima esperienza di Formula 1 non si dimentica mai: il rombo dei motori, le scintille nell’aria, le urla della folla. I fan più accaniti sono sempre alla ricerca di nuove emozioni, come avviene con qualsiasi dipendenza: per fortuna, questo sport offre tante sorprese, grazie alla sua natura imprevedibile.

L’enorme successo delle gare degli ultimi settant’anni ha visto nascere alcune location spettacolari che ospitano gli eventi e contribuiscono ad alimentare l’eccitazione degli spettatori. In questo articolo ne scopriremo alcune fra le più belle del mondo: quelle che i fan di Formula 1 bramano visitare almeno una volta nella vita.

Circuito di Spa-Francorchamps

Gli estimatori dei panorami mozzafiato sono sempre felici di visitare questo paradiso per gli amanti della F1, situato sulle Ardenne belghe.

La pista è unica: vanta alcune fra le curve più famigerate del mondo e culminanella spettacolare e chiacchieratissima Eau Rouge, teatro di molti scontri nel corsodegli anni.

A qualcuno sarà capitato di chiedersi come mai l’area circostante si tinga diarancione a ogni corsa di F1: si tratta dei fan olandesi, che valicano il confine per vivacizzare l’atmosfera, soprattutto quando è in gara il loro eroe Max Verstappen.

Circuito delle Americhe

Con questo nome altisonante, spesso abbreviato in COTA, è facile aspettarsi grandi cose da questo circuito.

In effetti, offre qualcosa di unico: la differenza di altitudine. Tuttavia, la sua vera attrazione è la ben nota atmosfera texana.

Gli Stati Uniti hanno dovuto aspettare a lungo per avere un circuito di Formula 1 di successo, ma il COTA non ha deluso le aspettative. Giunto al suo ottavo anno di attività, sta assistendo a un crescendo di popolarità: fan e piloti apprezzano il suo design eccellente, considerandolo uno dei migliori al mondo.

E se una pista del genere non dovesse soddisfare appieno gli spettatori, la città li aspetta per fare festa fino all’alba. Qui nessuna notte è simile alla precedente.

Circuito di Yas Marina

Dubai è famosa per il lusso e lo stile. È naturale che questo circuito, situato ad Abu Dhabi, sia circondato da centri commerciali, appartamenti e alberghi iper-moderni.Alcuni di questi edifici godono persino della vista del circuito da balconi e terrazze.  

Come a far da contrappeso allo sfarzo, questa pista ha spesso deluso le aspettative: il suo design ordinario ha annoiato molti piloti, anche se in questi dieci anni vi si sono svolte alcune battaglie che hanno tenuto gli spettatori con il fiato sospeso.

Se la noia dovesse avere il sopravvento, comunque, i fan possono sempre visitare il vicinissimo parco tematico Ferrari World, con le sue adrenaliniche attrazioni, tutte firmate Ferrari. Infine, Abu Dhabi stessa è famosa per le sue lussuose attrattive.

Circuito di Monaco

Il Principato di Monaco, simbolo di moda, fama e ricchezza, vanta un elegante circuito, il più famoso di tutti, che si snoda fra gli edifici del centro di Monte Carlo.

Per quasi un secolo, gli spettatori hanno ammirato a bocca aperta le manovre dei piloti lungo le sue strette curve e hanno assistito a trionfali sorpassi, pericolosi scontri, vittorie innaffiate di champagne e brucianti sconfitte.

Neanche qui il divertimento termina sulla pista: una visita a Monte Carlo vi darà un assaggio della bella vita, sia che scegliate di tentare la fortuna al tavolo della roulette francese sia che decidiate di andare a caccia di vip all’Avenue 31.

Questo circuito è il fiore all’occhiello della Formula 1 e figura senz’altro sulla lista dei desideri di tutti i fan.

Circuito di Silverstone

Con i suoi settant’anni di storia alle spalle, il circuito di Silverstone è uno dei più importanti del mondo. È stato teatro di incidenti incredibili, ma anche del ritorno di Hamilton dopo il famoso incidente con Raikkonen. Insomma, è una location che non ha mai lesinato colpi di scena e non accenna a smettere.

Il territorio circostante è un po’ in contrasto con il circuito: incastonato tra due pittoreschi villaggi di campagna, nell’Inghilterra meridionale, è un po’ difficile da raggiungere, non essendo ben collegato alle grandi città. Ma se davvero si desidera fuggire dalla quotidianità per accedere al paradiso della Fomula 1, è qui che bisogna recarsi.

E non si può certo dire che Silverstone non si sforzi di offrire il meglio, con gli equipaggiamenti d’avanguardia di cui i fan di F1 possono dotarsi, come F1 Vision,che permette di visualizzare i dati inerenti ogni aspetto della gara e guardare video di bordo.

Autodromo nazionale di Monza

Per i fan provenienti dall’estero, il circuito di Monza è un corso accelerato di italianità calato nel contesto della Formula 1.

Quando sentono nominare i “tifosi”, sanno che ci si riferisce ai sostenitori della Ferrari, che non esitano a mostrare il loro vivace sostegno regalando agli stranieri qualche tipica imprecazione nostrana. E, quando si parla di “scuderia”, sanno chesi parla del team Ferrari, con Charles Leclerc che ha mandato il pubblico in visibilio quando ha vinto il Gran Premio d’Italia.

La stessa location è molto italiana, con le sue vecchie gradinate e il caratteristico paesaggio circostante.

Questo circuito è attivo da quasi un secolo: ecco perché è molto familiare a tutti gli italiani e squadre storiche come Ferrari o Alfa Romeo lo considerano la loro casa.Merita il primo posto nella classifica dei circuiti dei sogni di ogni fan della Formula 1.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.