IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Granfondo Muretto di Alassio, è già un successo di iscrizioni

Una 13ª edizione che si preannuncia particolarmente interessante

Alassio. È una lunga storia quella che contraddistingue la Granfondo Muretto di Alassio, che affonda le radici al decennio scorso e nel panorama delle classiche offroad; sono ben poche quelle che possono dire altrettanto. Domenica 29 marzo la manifestazione festeggerà la sua 13ª edizione, inaugurando in grande stile il 2020 del circuito Nord Ovest Mtb che unisce alcune delle principali prove liguri, piemontesi e valdostane. La gara, inserita anche nel Liguria Trophy e nel Prestigio Mtb, ha ormai un bacino di appassionati ricchissimo, basti pensare che alla fine del 2019, a tre mesi dalla data dell’evento, erano più di 250 gli iscritti.

Il percorso di gara è ancora in via di definizione, anche per verificare le sue condizioni dopo i rigori invernali e magari per trovare qualche nuovo single track per coloro che amano le novità, ma non dovrebbe discostarsi troppo da quello delle ultime edizioni, della lunghezza di 37,5 chilometri per 1.250 metri di dislivello. Un tracciato breve e veloce, come si vede, ideale per il periodo da considerare ancora d’inizio stagione, quando la miglior forma è ancora di là da venire.

Già fissata invece la partenza, prevista per le ore 10 da piazza Andrea Doria, con ingresso nelle griglie prefissate dalle ore 9,30. Le e-bike prenderanno parte a un tour non agonistico loro riservato, che prenderà il via alle ore 10,30. La quota di iscrizione alla singola gara è di 30 euro, ma sono ancora aperti gli abbonamenti al circuito Nord Ovest Mtb, al costo di 125 euro entro il 29 marzo, con un’iscrizione in omaggio ogni 10 per le società.

Tornando alla granfondo ligure, sul sito, rinnovato per l’occasione, è possibile anche trovare sistemazioni alberghiere a prezzi molto convenienti per abbinare alla gara anche una breve vacanza in un luogo balneare che, anche in un periodo di bassa stagione turistica, offre una gran quantità di attrazioni, basti pensare proprio al Muretto al quale la gara è dedicata, una rustica parete di pietre a contorno di un giardino in corso Dante Alighieri dove nel corso del tempo sono state poste tantissime piastrelle in ceramica dalle più diverse decorazioni, ognuna con la firma di un personaggio celebre. Volete sapere di chi? Niente di meglio che vederle di persona…

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.