IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Forza Italia a Savona cambia volto: Marco Melgrati nuovo coordinatore provinciale

Apertura per la ricandidatura di Toti a presidente di Regione, ma che bordate ai predecessori provinciali e regionali

Savona. Forza Italia Savona cambia volto: Marco Melgrati, sindaco momentaneamente sospeso di Alassio e figura storica del partito (con cui non sono mancate però anche recenti frizioni), è il nuovo coordinatore provinciale.

Succede a Santiago Vacca, che ha voluto “ringraziare sentitamente per il lavoro svolto fino ad oggi”, ma, in puro stile Melgrati, non sono mancate bordate per chi lo ha preceduto, non solo in Provincia, ma anche e soprattutto in Regione. E sembra chiaro, seppur mai nominato, il riferimento ad Angelo Vaccarezza, che ha lasciato da poco Forza Italia per sposare il nuovo progetto di Giovanni Toti “Cambiamo”.

“La nomina ovviamente mi ha fatto molto piacere, – ha dichiarato Melgrati ai microfoni di IVG.it. – Ringrazio Santiago Vacca per l’impegno profuso ma è evidente che questo partito sia stato abbandonato a se stesso, sia in Provincia che in Regione. C’è bisogno di una forte ristrutturazione: dobbiamo assolutamente ritornare sul territorio a parlare con gli eletti e con la gente comune”.

“Forza Italia sta vivendo anche un momento di contrazione di consensi a livello nazionale, ma, come risaputo, in politica il consenso è una ‘sinusoide’: ci sono stati periodo con Forza Italia al 30% e la Lega al 4%, poi viceversa, in uno scenario che si alterna in termini percentuali, ma che non cambia gli equilibri di questa storica alleanza”.

“Il nostro concetto, come detto in precedenza, è che vogliamo tornare a parlare sul territorio per ricostruire una rete di aggregazione di questo partito, soprattutto in provincia di Savona, dove è stato strumentalizzato per motivi personalistici da pochi, forse solo da uno (e sembra chiaro il riferimento, velato ma non troppo, ad Angelo Vacarezza), che ha avuto tutto da FI e poi ha scelto di cambiare casacca all’improvviso”.

“Tanta gente vuole riavvicinarsi, io ne ho le prove. Mi hanno già chiamato in tanti. Da oggi si comincia a lavorare per aggregare e riavvicinare gente letteralmente schifata dal modo di affrontare la politica di certi personaggi”.

Quindi, con le elezioni regionali alle porte e uno schieramento di centrodestra ancora in costruzione con diverse anime al suo interno (Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e ora Cambiamo), e memori delle frizioni interne che avevano portato lo stesso Melgrati ad Alassio (e Claudio Scajola ad Imperia) a correre senza l’appoggio della coalizione, suscita curiosità la possibile convivenza con il nuovo schieramento di Giovanni Toti.

Nonostante i recenti, turoblenti trascorsi, però, Melgrati ha aperto le porte alla possibile grande coalizione e alla ricandidatura dello stesso Toti come presidente di Regione per il centrodestra.

“Cambiamo, a dire il vero, credo non lo sappiano nemmeno i suoi componenti cosa sia esattamente al momento, – la stiletta di Melgrati, che ha poi proseguito. – Vedremo però i numeri alle regionali: ognuno avrà la sua lista e alla fine vedremo quanti saranno i consensi di ciascuno poi tireremo le conclusioni”.

“Noi, e lo dico sin da ora, siamo disponibili a sostenere Toti, ma solo se verrà incaricato dai leader Berlusconi, Salvini e Meloni come candidato presidente. Ha lavorato bene in questi anni, ha un grosso impatto mediatico, è bravo a fare il suo lavoro e personalmente mi sta anche simpatico. L’importante è che si lavori per aiutare i Comuni, oggi un po’ abbandonati a se stessi, e che arrivino risorse per questioni primarie come il dissesto idrogeologico e i ripascimenti. Noi siamo pronti a lavorare”, ha concluso Melgrati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.