IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festa a Savona per il via al Carnevale: consegnate le chiavi a Re Cicciolin foto

Arrivo dal mare e tradizionale corteo fino in piazza Sisto

Savona. Via ufficiale al Carnevale di Savona con l’arrivo di Cicciolin dal mare a bordo di una barca di Assonautica, davanti alla Torretta: a seguire si è svolto il tradizionale corteo fino al Comune, dove l’assessore comunale Maurizio Scaramuzza ha consegnato ufficialmente le chiavi per la partenza delle iniziative del Carnevale nella città della Torretta. Festa anche quest’anno con tanti bimbi che hanno preso parte alla manifestazione.

E nel ruolo di “scignua”, il personaggio che accompagna la storica maschera “Cicciolin”, Re del Carnevale, oggi e durante le iniziative dei prossimi giorni, ha esordito Laura Lavagna.

carnevale savona 2020

All’evento, patrocinato dal Comune di Savona, hanno partecipato gli ospiti di Sua Maestà Re Cicciolin, le più famose maschere dei carnevali e i più bei gruppi storici della Liguria, del Piemonte, della Lombardia e della Valle D’Aosta che hanno sfilato in corteo fino in piazza Sisto IV.

“E’ stato un onore essere stato scelto per la consegna delle chiavi. È un passaggio simbolico ma molto importante per mantenere le tradizioni del Carnevale storico, che è molto sentito a Savona. Rivolgo in particolare un sentito grazie all’associazione ‘A Campanassa, ad Assonautica, alla Canottieri Sabazia e alla Banda Forzano” ha dichiarato Scaramuzza.

L’ARRIVO ALLA TORRETTA:

IL CORTEO A SAVONA

Come detto, tra i protagonisti dell’evento c’è anche Assonautica: “Anche quest’anno Cicciolin e la sua festosa corte sono venuti dal mare – spiegano con un comunicato dall’associazione – la prima volta è stata il 24 gennaio del 1953 ed ha baciato la Torretta manifestando l’intenzione di restare per sempre. Da allora, ogni anno, la domenica successiva al 17 gennaio il re del carnevale savonese e la sua Corte arrivano dal mare e proseguono per le vie del centro fino a ricevere le chiavi della città, in un fiume di gente festosa e mascherata. Grazie all’impegno dei soci di Assonautica, la tradizione del Carnevale savonese non viene meno sebbene il meteo non aiuti i partecipanti: niente pioggia, ma un vento gelido da nord mette a dura prova i nostri soci Armatori”.

“Alcuni numeri di questa spettacolare manifestazione – comunicano da Assonautica – 53 barche Assonautica, 106 persone di equipaggio, 81 bimbi mascherati imbarcati con 70 accompagnatori, 21 soci Assonautica a terra per fornire assistenza all’imbarco e allo sbarco degli ospiti. Fra le 14.00 e le 14.30 si ritrovano con ordine alla banchina di Miramare i partecipanti: soci di Assonautica, genitori, bambini. Il primo passaggio è la registrazione dei bimbi in maschera, segue un piccolo briefing sulla sicurezza e la condotta da tenere a bordo… “mi raccomando niente rifiuti in mare ed evitiamo le bottiglie di plastica” … poi la consegna dei giubbotti salvagente a norma, la vestizione dei piccoli e l’imbarco, ordine e attenzione ma…. non dimentichiamoci che è Carnevale! Alle 15.00 tutte le barche sono in navigazione, nessun disagio nell’uscire dai pontili, il carosello prende forma: è una danza elegante di 53 natanti che ora si danno acqua, ora suonano scherzosamente la tromba e si salutano e occupano pacificamente le acque del porto di Savona in attesa del re del Carnevale. Eccolo! Appare con la sua corte a bordo di una barca a vela, sfila tra le barche mentre si forma pian piano spontaneamente il corteo”.

Carnevale Savona Assonautica

“Vigilando con discrezione si unisce l’importante imbarcazione della Capitaneria di Porto, la parata di barche raggiunge i moli alla Torretta dove le attende una folla entusiasta ed i volontari di Assonautica che garantiscono ormeggi sicuri e aiutano nelle operazioni di sbarco dei piccoli equipaggi e dei loro accompagnatori. Ormeggia anche il re del Carnevale scortato, tra l’altro, da una affascinante imbarcazione dei Canottieri Sabazia, la staffetta dell’organizzazione passa ora all’associazione A Campanassa che seguirà il resto del Carnevale sfilando per le vie del centro e concludendo con la cerimonia della consegna della chiavi a Cicciolin dalle mani del Sindaco. Nonostante il freddo pungente si respira un grande entusiasmo tra tutti i partecipanti: i sorrisi dei bambini che riconsegnano i giubbotti e partono fieramente mascherati per le vie del centro alla corte di Cicciolin, i loro accompagnatori che possono sicuramente dire di aver passato una domenica alternativa a tante altre ed i soci di Assonautica, più di 120 volontari contenti di avere dato il proprio contributo ad una delle più importanti manifestazioni della nostra città”.

“Nel 2020, a distanza di 67 anni, il re del Carnevale e la sua corte continuano a venire dal mare per la gioia di grandi e piccini, grazie a chi lo rende possibile e lo fa sembrare così naturalmente semplice agli occhi innocenti dei nostri piccoli amici” concludono da Assonautica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.