IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Controlli per i saldi e verbali da oltre mille euro, Ciangherotti: “Blitz contro i commercianti ingauni”

Il capogruppo FI in Consiglio comunale: "Azione politica per fare cassa? Per pagare le luminarie?"

Albenga. “Se fossi nel sedicente assessore Vannucci mi arrabbierei, e non poco. Un po’ anche mi vergognerei, ma so che questo sentimento non fa parte della cassetta degli attrezzi di chi passa da destra a sinistra a seconda del vento. E’ successo che ben quattro agenti della polizia municipale siano stati impegnati, tra sabato e domenica mattina, tra viale dei Mille e viale Martiri della Libertà a controllare i commercianti nei primi giorni di saldi. Non credo che gli agenti abbiano effettuato i controlli di loro iniziativa, piuttosto una direttiva politica, che ha impegnato quattro agenti al controllo dei commercianti”.

“Suppongo che il comandante abbia, in qualche modo, dovuto seguire le indicazioni della maggioranza, in questo caso dell’assessore, ma non posso non rilevare che controllare i commercianti in questo modo, quasi un blitz, sia come pensare che i commercianti siano tutti fuorilegge. Penso che i controlli, a tutela dei consumatori, siano sacrosanti e doverosi, ma penso anche che non si possa partire dal preconcetto che i commercianti di Albenga siano tutti fuorilegge, evasori fiscali e truffatori”.

“Mi vengono in mente anche altri pensieri. Il primo è che, forse, sarebbe bastata una pattuglia a fare i controlli di routine sui saldi, mentre la seconda pattuglia avrebbe potuto sorvegliare il lungo Centa dove gli atti vandalici hanno caratterizzato le festività, o fare controlli amministrativi in altre attività commerciali di altre zone della città, controlli non legati ai saldi, ma egualmente importanti e sempre “evitati”.

“Non vorrei, infine, che i verbali da mille euro, inflitti ai commercianti per semplici sviste ed introitati dall’amministrazione comunale, servissero al sindaco per fare cassa per pagare le illuminazioni decorative, costate 30 mila euro e coperte solo in minima parte dagli sponsor. Non basta essere nominati assessori, caro Vannucci, come non basta controllare chi lavora alla luce del sole, per dire che la città è sicura” conclude il capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.