IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cairo perde l’ex onorevole Maura Camoirano, deceduta all’ospedale San Paolo

Dal Pc al Partito democratico, è stata per anni il punto di riferimento della sinistra valbormidese

Più informazioni su

Cairo Montenotte. Un pezzo di storia politica cairese e ligure se ne va con la scomparsa di Maura Camoirano, 69 anni, deceduta questa mattina all’ospedale di Savona.

Una figura di primo piano della sinistra, prima esponente del Pc e ultimamente ancora membro attivo del circolo Pd di Cairo.

Nel 1992 fu eletta deputato e dal 1996 al 2001 aveva ricoperto l’incarico di Questore dell’Ufficio di Presidenza della Camera dei Deputati. Una voce sempre presente, la sua, anche nelle battaglie per la salvaguardia dell’ospedale di Cairo, nonché una stratega della politica amministrativa della sua città.

La federazione provinciale di Savona del Partito Democratico commenta: “Siamo molto scossi per la notizia della scomparsa di Maura Camoirano. Per molti anni dirigente politica e amministratrice pubblica, dal 1992 al 2001 ha rappresentato il nostro territorio alla Camera dei Deputati, di cui è stata anche Questore”.

“È stata per decenni un punto di riferimento fondamentale per la Valbormida e per tutto il centrosinistra della provincia di Savona. Fino alla fine ha continuato a militare nel Partito Democratico, senza mai smettere di interessarsi delle vicende della sua Città e di tutta la provincia e continuando a fornire un prezioso contributo di idee e di consigli, di cui sentiremo la mancanza. Ci uniamo al dolore dei famigliari, degli amici e del circolo del PD di Cairo per questa grave perdita”.

“Ci ha lasciato l’on Maura Camoirano, un’amica, una persona speciale, una donna di grande valore, che ha fatto della propria scelta politica un percorso di vita al servizio della comunità – afferma l’On. Franco Vazio -. Attenta, studiosa, acuta nelle riflessioni, rigida nei principi e nei valori. Per me ha rappresentato senza alcun dubbio un grande esempio da seguire. A lei devo molto, fu lei ad incoraggiarmi nel momento della scelta di candidarmi al Parlamento, fu lei ad accompagnarmi per mano in molti circoli del partito, fu la prima – con commozione mista a fierezza – a complimentarsi con me quando decisi di restare nel Pd nel giorno lacerante dell’ultima “scissione”. Ci sentivamo spesso ed ogni telefonata ed ogni incontro mai era banale e scontato. Difficile dimenticarsi la sua voce, impossibile scordarsi i suoi insegnamenti. Ciao Maura…”.

I consiglieri regionali Giovanni Lunardon e Mauro Righello (PD), porgendo le più sentite condoglianze, sottolineano: “Con la scomparsa di Maura non perdiamo solo una figura di alto profilo istituzionale e politico, ma anche una persona appassionata e piena di umanità. Ci mancheranno la sua tenacia e il suo affatto, ma soprattutto non potremo più contare su i suoi preziosi consigli”.

Raffaella Paita di Italia Viva ricorda: “Pur non avendo da tempo più incarichi, continuava a seguire la politica con grandissima passione, telefonava praticamente ogni giorno a molti di noi per darci consigli e avere notizie su questo passaggio politico così delicato. Ha seguito giornalmente la formazione de nuovo governo, il travagliato ma positivo percorso che ha portato all’approvazione della manovra e infine la difficilissima campagna elettorale per l’Emilia Romagna, potendo gioire nelle sue ultime ore di un risultato tanto atteso. La ricorderemo con enorme affetto e ci mancherà tantissimo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.