IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, il Comune replica a Ciangherotti: “Ecco come investiamo i soldi della tassa di soggiorno”

Ieri il consigliere di minoranza aveva chiesto lumi sulla destinazione dei proventi, Passino replica: "Basta studiare gli atti del consiglio..."

Albenga. “Che il consigliere Ciangherotti parli di imposta di soggiorno, annoverandola come un occasione di promozione unica per la città e al contempo muova insinuazioni di poca trasparenza nella sua gestione, ha quasi dell’assurdo e sintomo di nessuna vergogna. Sì, perché in quanto consigliere comunale non solo ne dovrebbe conoscere il regolamento e gli accordi provinciali che regolano i rapporti tra camera di commercio e i comuni aderenti (per altro fin da subito con amministrazioni di diversi colori politici), ma non bastasse, dovrebbe ricordare di aver votato contro questa misura, solo perché era in campagna elettorale”. Così il vicesindaco di Albenga, Alberto Passino, replica al consigliere comunale di minoranza Eraldo Ciangherotti che ieri aveva punzecchiato il Comune: “Come mai non si sa nulla sono come sono stati spesi i soldi della tassa di soggiorno?”.

Una domanda a cui Passino risponde così: “L’imposta di soggiorno è parte integrante del nostro bilancio, basta studiare gli atti del consiglio o della giunta per capire come viene investita. Il comune di Albenga, che potrebbe destinare in autonomia il 35% sempre in iniziative volte a supportare il turismo, ben inteso, condivide tutta la disponibilità dell’introito con il Comitato Locale Turismo, dove siedono le categorie economiche legate alla ricettività di Albenga. Non di meno ogni scelta del CLT Ingauno, presieduto dal sindaco o suo delegato, è sempre stata approvata all’uninamità, a riprova dell’unità d’intenti raggiunta con le categorie del settore”.

“Giusto per dare qualche elemento in più – insiste il vicesindaco – con l’imposta di soggiorno è stata finanziata la realizzazione del nuovo sito turistico scoprialbenga.it, il nuovo IAT sotto la torre civica, iniziative di promozione e realizzazione gare sportive legate all’outdoor, il percorso di San Martino, la valorizzazione del nostro patrimonio monumentale e dei prodotti tipici, il ritorno del rally dei Monti savonesi, il calendario del Natale 2019 e via dicendo. Molti altri progetti sono già stati deliberati come indirizzo sul 2020 dal CLT nel solco dei progetti sopra descritti e con il suo rinnovo alle porte, continueremo a lavorare con il massimo impegno per il turismo che vogliano per Albenga. Pertanto a conclusione, direi che da chi vota regolamenti in palese conflitto d’interesse, sempre che non sia un raro caso di omonimia, non si possono accettare lezioni di trasparenza o buona amministrazione solo perché è alle porte una nuova campagna elettorale”.

Concetti ribaditi dal sindaco di Albenga Riccardo Tomatis: “Vorrei sottolineare che al contrario degli obblighi la nostra amministrazione condivide con il CLT ogni decisione di impiego dell’imposta di soggiorno che, lo ricordiamo il consigliere Ciangherotti non ha votato. Siamo molto fieri dei risultati ottenuti attraverso la stessa e degli eventi legati al nostro territorio e all’outdoor che portiamo avanti con impegno e che stanno portando ottimi risultati per Albenga”.

Interviene anche Mauro Calvi del CLT: “Il CLT ingauno sta lavorando molto e bene in un’intesa perfetta di tutti i suoi componenti. Con l’amministrazione condividiamo tutte le decisioni e le iniziative promozionali per Albenga. Stiamo lavorando con trasparenza ed impegno per la nostra città e riteniamo che alcuni attacchi siano assolutamente senza fondamento. Tutti i soldi della tassa di soggiorno vengono totalmente reivenstiti in eventi, manifestazioni e promozione. Oltre a quanto abbiamo già fatto, mi preme ricordare che ci stiamo attivando per la realizzazione di nuovi importanti eventi sia nel Centro Storico che nella zona mare, stiamo puntando molto, inoltre, sull’outdoor e sulla sentieristica, a tal proposito il finalese è un esempio da seguire e ritengo che il nostro entroterra e le iniziative che stiamo portando avanti ci permetteranno di dare un’offerta che riuscirà a rispondere a questo settore del turismo. Non trascuriamo, naturalmente, la promozione del territorio e delle nostre iniziative, abbiamo in cantiere a realizzazione di un nuovo sito e molto altro. Le dichiarazioni del consigliere Ciangherotti mi hanno meravigliato, ma rispondiamo continuando a lavorare per la promozione della nostra città”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.