IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, il bilancio della polizia locale: record di multe (16.151), ma carenza di personale foto

Elevate sanzioni anche per errato conferimento di rifiuti e numerosi i sequestri di merci contraffatte e veicoli

Alassio. “Mentre stendevo il rapporto avevo ben chiara davanti a me la situazione del personale e in certi momenti mi chiedevo come si sia riusciti ad ottenere i risultati che sto per illustrare”.

Francesco Parrella, comandante della Polizia Municipale Alassina, nel corso del 2019 ha infatti dovuto fare i conti con pensionamenti, gravidanze, mobilità interne, infortuni ed è proprio partito dalla”carenza di personale” per analizzare i numeri 2019 della polizia locale alassini, che sono stati comunque davvero importati.

“In taluni casi mi sono trovato a gestire i servizi con soli 16 agenti di cui 4 a tempo parziale – aggiunge – per questo prima di entrare nel dettaglio dei dati vorrei ringraziare tutti i miei collaboratori, dagli ufficiali agli agenti che hanno dimostrato nei fatti una straordinaria dedizione all’impegno che quotidianamente svolgiamo sulle strade”.

Via poi ai dati ufficiali: di particolare rilievo il numero di sanzioni effettuate ai sensi del codice della strada: sono state 16151, un record storico, oltre il 30% in più rispetto al 2018 (12155).

“Ciò è stato possibile – dettaglia Parrella – grazie ai maggiori controlli nelle zone a pagamento, dopo l’affidamento della parte più rilevante delle stesse a Gesco, ma anche ai controlli più assidui del territorio, al costante riscontro delle chiamate e degli esposti pervenuti dall’utenza ed agli appositi servizi, incentivati rispetto al passato. Il resto l’hanno fatto i posti di controllo per la verifica del rispetto delle norme di comportamento da parte dei conducenti dei veicoli. Solo poco più del 0,5% degli stessi (89) sono stati impugnati davanti al Prefetto o al Giudice di pace, a riprova della validità degli accertamenti effettuati.”

Sono stati 207 i verbali amministrativi elevati, tra cui spiccano i 74 ai sensi delle ordinanze che regolano il conferimento dei rifiuti, gli 83 che sanzionano i comportamenti contrastanti con il mantenimento del decoro urbano e i 20 relativi alle occupazioni di suolo pubblico oltre gli spazi autorizzati o in totale carenza di essi. Le restanti contestazioni, oltre ad alcuni verbali di polizia amministrativa e commerciale (subingresso in esercizio di vicinato, conduzione di taxi senza autorizzazione, vendita alcolici oltre gli orari, commercio in zone interdette, locazione immobili in assenza di titolo, impianti pubblicitari abusivi, ecc) abbracciano praticamente tutta la disciplina contenuta nel vigente regolamento di polizia urbana: dalla caduta di oggetti in luogo pubblico alla conduzione dei cani ed alla cura degli animali, dal consumo sulla pubblica via di bevande alcoliche o detenute in contenitori di vetro all’utilizzo di prodotti pirotecnici, dal mancato sfalcio di aree private alle difformità sugli orari delle bruciature di sterpaglie fino all’immissione non conforme di rumori da parte di cantieri edili.

Sono stati 54 gli incidenti stradali rilevati (in lieve calo rispetto al 2018), di cui 35 con feriti e 19 con soli danni alle cose, mentre appositi servizi di posti di controllo sono stati istituiti proprio per prevenire comportamenti alla guida pericolosi per gli utenti della strada.

“In proposito – aggiunge il Comandante – nei mesi estivi in collaborazione con altri comandi di polizia locale della provincia sono state organizzate le “settimane della sicurezza stradale” al fine di contestare le infrazioni alle norme di comportamento inserite nel codice della strada”.

Sono state 81 le informative e le comunicazioni di notizia di reato trasmesse alla Procura della Repubblica, mentre l’attività di polizia giudiziaria ha visto anche la trasmissione di 143 risultanze di attività delegate dalla procura. I reati maggiormente sanzionati sono quelli legati alla contraffazione commerciale (20 cnr) ed agli abusi edilizi (6), mentre sono 36 i fascicoli degli incidenti stradali che hanno avuto rilevanza penale. Altri reati contestati sono stati quelli di minaccia, resistenza a pubblico ufficiale e oltraggio (7), danneggiamento (2), occupazione suolo demaniale marittimo (2), oltre ad altri minori.

Sono stati 73 i provvedimenti di sequestro effettuati, per la maggior parte relativi a materiale venduto illecitamente sul territorio (62), ma che hanno anche riguardato veicoli (9), tavolini e sedie abusivamente collocati (1) ed anche un tagliando invalidi utilizzato nonostante il titolare fosse defunto.

La centrale operativa, a far data dal 1 febbraio scorso, con l’inserimento di un nuovo sistema di tracciatura delle operazioni, ha disposto 960 interventi delle pattuglie sul territorio mentre le relazioni di servizio effettuate dal personale destinato ai servizi esterni sono state 243.

Sono stati 39 gli esposti ricevuti da parte di cittadini che segnalano anomalie, lesioni di propri diritti o illegittimità. L’ufficio segnaletica ha poi redatto 163 fogli di lavorazione per la squadra operai al fine di sistemare inconvenienti alla segnaletica verticale ed orizzontale, mentre 70 sono state le segnalazioni dirottate all’ufficio tecnico per problematiche di suolo pubblico.

Gli uffici amministrativi del Comando hanno gestito oltre 3000 protocolli in entrata (3115), redigendo e facendo approvare una Delibera di Consiglio comunale relativa al regolamento sull’attribuzione delle aree invalidi personalizzate, 15 delibere di giunta comunale e 28 determine dirigenziali.

Sono state 256 le ordinanze di viabilità emesse mentre 244 sono le autorizzazioni rilasciate relative alle zone a traffico limitato, 82 i tagliandi invalidi europei (cude) rilasciati e 15 le altre autorizzazioni emesse (pubblicità fonica, suolo pubblico con veicoli, ecc).

I veicoli di servizio della polizia municipale hanno percorso 44689 Km sul territorio riducendo i consumi anche grazie all’utilizzo del nuovo veicolo completamente elettrico mentre 5895 sono stati i Km percorsi da parte dei due mezzi che operano sulla segnaletica.

“A questo si aggiunge il supporto agli eventi – aggiunge il Presidente del Consiglio, con delega alle manifestazioni, Massimo Parodi – che in una città come Alassio è fondamentale e sicuramente molto impegnativo, non soltanto durante la stagione estiva, ma tutto l’anno. Parlo della Festa dei Colori, dei concerti, delle sfilate e dei mercatini, degli eventi sportivi e di altre iniziative che hanno un forte impatto sulla viabilità e sui flussi di pubblico”.

“Non si può pensare a una città turistica, accogliente senza l’ordine, il decoro, la sicurezza – il commento del Vice Sindaco e Assessore al Turismo, Angelo Galtieri – devo in questo senso ringraziare tutte le forze dell’ordine presenti sul territorio e, in particolare il nostro Comando di Polizia Municipale. In questi mesi ho potuto toccare con mano la grande disponibilità e competenza del Comandante e di tutti i suoi collaboratori. Numeri alla mano, quello che ne scaturisce è un quadro di forte presenza sul territorio, disponibilità nel rispondere alle segnalazioni e, mi permetto di aggiungere, anche di capacità comunicativa. Non solo attraverso i social media, ma anche attraverso iniziative come “Sulla Strada Giusta” quello che la Polizia Municipale Alassina svolge è anche un’attenta opera di sensibilizzazione e formazione anche nei confronti dei più giovani”

“Non dimentico il supporto per il rinnovo della segnaletica, per la copertura del servizio anche nelle frazioni – prosegue Galtieri – e per tutte le attività che in questi mesi hanno visto i nostri agenti collaborare con le altre forze dell’ordine presenti sul territorio. Approfitto quindi di questa giornata per ringraziare pubblicamente tutto il Corpo di Polizia Municipale e in particolare il Comandante Francesco Parrella”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.