Accusa un malore fatale durante una battuta di caccia a Valleggia, inutili i soccorsi - IVG.it
Tragedia

Accusa un malore fatale durante una battuta di caccia a Valleggia, inutili i soccorsi

Sul posto sono intervenuti gli operatori di Savona Soccorso ed i volontari della croce rossa di Quiliano

Elicottero Vigili Fuoco Soccorso

Quiliano. Non c’è stato niente da fare per Attilio Robaldo, il cacciatore di 76 anni che, questa mattina, ha accusato un malore fatale (secondo le prime ipotesi un attacco di cuore) mentre era impegnato in una battuta di caccia al cinghiale sulle alture di Valleggia.

L’episodio si è verificato pochi minuti prima delle 11 di stamane. Sul posto sono intervenuti gli operatori di Savona Soccorso ed i volontari della croce rossa di Quiliano.

Viste le sue gravi condizioni e la zona in cui si è verificato l’episodio, piuttosto impervia, i sanitari hanno chiesto l’intervento dell’elicottero dei vigili del fuoco.

All’arrivo del mezzo, tuttavia, per l’uomo non c’era ormai più nulla da fare.

leggi anche
  • Se questi sono uomini
    Il peggio di voi: muore un uomo ed è guerra tra chi esulta e chi insulta
    Generica

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.