IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Viabilità, presidente Toti incontra autotrasporto: “Tavolo operativo ristretto. Vera sfida sulle infrastrutture”

"Necessario creare un tavolo che comprende rappresentanti di tutte le categorie interessate"

Regione. Si è tenuto oggi in Regione un incontro tra il presidente Giovanni Toti, il sindaco di Genova Marco Bucci, il presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini, l’assessore ai Trasporti Gianni Berrino, quello allo Sviluppo economico Andrea Benveduti e le associazioni di categoria, autotrasportatori, sindacati, porto, terminalisti per fare il punto sui principali temi da affrontare nella situazione di emergenza che si è venuta a creare in Liguria a seguito degli eventi meteorologici eccezionali che hanno interessato la nostra regione nei mesi di ottobre e novembre.

“Il nostro obiettivo – spiega il presidente Toti – è quello di riuscire a fronteggiare al meglio le difficoltà logistiche dalla città di Genova e di tutta la regione, tenendo ben presenti i gravi riflessi economici che questa situazione sta già creando. È necessario – aggiunge il governatore – creare un tavolo che comprende rappresentanti di tutte le categorie interessate, oltre a quelli di Regione Liguria, Comune di Genova e Autorità portuale, che lavori per individuare le priorità per fronteggiare al meglio questa situazione di difficoltà, per garantire una migliore gestione del traffico in città e del flusso riguardante gli accessi ai porti. Il tavolo dovrà occuparsi inoltre di costruire meccanismi operativi e protocolli per la gestione di future emergenze, da attivare rapidamente per rispondere prontamente a eventuali criticità”.

“La vera sfida però è quella delle infrastrutture, della Gronda e del Terzo Valico – aggiunge Toti – che tutte le categorie, politiche, economiche e sociali della città devono chiedere a gran voce. Poi è necessario ragionare sulle modalità dell’autotrasporto diretto ai terminal portuali, della gestione del traffico autostradale e, soprattutto, della possibilità di anticipare l’apertura dei terminal o di renderli operativi nella fascia notturna o sulle 24 ore per alleggerire le strade dal traffico e reggere maggiori arrivi di merci”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.