IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Rari Nantes Savona cede di misura all’Iren Genova Quinto: 9 a 8 risultati

La formazione guidata da Angelini paga un brutto avvio e va sotto 5-1. Poi ritorna in parità, ma viene piegata a 13" dalla sirena

Genova. Nell’ultimo mese entrambe hanno affrontato la Pro Recco; oggi si incontrano per il terzo ed ultimo derby ligure del girone di andata del massimo campionato. Alle piscine di Albaro, per l’undicesima giornata di campionato, si disputa la sfida a tinte biancorosse tra Iren Genova Quinto e Rari Nantes Savona.

La formazione guidata da Angelini arriva all’appuntamento dopo la vittoria in casa del Posillipo e il netto successo ai danni del Trieste: sei punti in classifica che l’hanno proiettata al sesto posto in solitaria. Il Genova Quinto, al contrario, nelle ultime tre gare ha raccolto solamente un punto e si trova in decima posizione.

Come sempre, in questa stagione, la presentazione ad Albaro è in gran stile, con musica e luci soffuse ed ingresso in piscina con comparsa accompagnata dai fumogeni. Poi, l’inno nazionale italiano. Al termine, la tribuna viene coperta da un telo a strisce biancorosse. Circa cinquecento gli spettatori.

Alla prima azione c’è superiorità savonese, ma Campopiano sbaglia il passaggio. Palla ancora savonese per un fallo, conclude Campopiano: para Pellegrini. Sull’altro fronte Morretti si oppone ad un tiro di Giorgetti.

Fallo in attacco della Rari, Amelio porta avanti la palla fino ad arrivare alla conclusione: traversa. CI prova Rizzo, anch’egli colpisce la traversa.

Doppia superiorità numerica per il Quinto: in sette contro cinque è agevole il giro palla fino a portare al tiro Giorgetti, che non sbaglia: a 4’18” è 1-0.

Bertino guadagna un uomo in più, però il tiro di Molina da posizione tre è preda di Pellegrini. Il portiere genovese fa buona guardia anche in altre due circostanze, anticipando il centroboa savonese.

Palla da Rizzo a Bertino: traversa. Rapido rovesciamento di fronte, due contro uno, Mugnaini serve Gitto che realizza: a 50″ dalla prima pausa Quinto avanti 2-0.

Terza superiorità numerica per la Rari, che fallisce anche questa con un tiro di Vuskovic facile per Pellegrini. Il primo tempo termina sul 2 a 0.

Padroni di casa più concreti in superiorità: Tabbiani, dopo 40″ di gioco, mette in rete il pallone del 3 a 0.

Il Savona fatica ad arriva al tiro. Ci vuole un contropiede per sbloccarsi: lancio per Campopiano che riceve e scarica al certo su Novara che appoggia in rete. A 4’20” risultato sul 3-1.

Fracas ruba un pallone a Piombo che poi lo trattiene: fallo grave. Tabbiani dà subito a Gitto, il cui destro è vincente. Azione emblematica della giornata negativa dei savonesi. A 2’56” il Quinto conduce 4-1.

I tentativi di Campopiano e Rizzo appaiono forzati e non trovano la porta. A 1’08” l’ex Giorgetti con un rapido movimento sorprende Morretti: 5-1.

Time-out chiamato da Angelini, che schiera Da Rold al posto di Morretti. Buona la giocata alla ripresa, in superiorità: viene creato lo spazio per il tiro di Vuskovic che realizza a 36″ da metà gara per il 5-2. Su questo punteggio si va al cambio campo.

In apertura di terzo tempo, dopo 30″, Molina Rios con l’uomo in più riporta il Savona sul meno 2. Ospiti decisamente più incisivi nel terzo tempo: Campopiano a 6’45” realizza la rete del 5-4. Luccianti cerca di scuotere i suoi chiamando time-out.

Novara al centro guadagna un fallo grave: immediato l’assist per Rizzo, che sorprende Pellegrini insaccando il pallone del 5 pari a 4’30”.

I genovesi reagiscono e a 3’55” Giorgetti con una conclusione imprendibile per Da Rold firma il 6-5.

Campopiano va nel pozzetto; gran parata di Da Rold su Lindhout. Poi, alto e tiro diretto di Giorgetti che mette palla in rete ma è annullato perché era nei sei metri.

Uomo in più per la Rari, Patchaliev dà al centro a Caldieri ma Pellegrini fa suo il pallone. A 1’23” passaggio teso di Lindhout per Giorgetti che al volo la spinge in rete per il 7 a 5.

Raddoppio al centro del Quinto, Caldieri trova il varco giusto per il tiro e riporta la Rari in scia: a 1’02” è 7-6. Gitto carica il destro dalla distanza: la palla rimbalza davanti al portiere e si infila in rete: 8-6 a 36″ dalla fine del terzo tempo.

Pellegrini e Da Rold difendono bene le rispettive porte. Poi, a 6’32”, Campopiano sferra il tiro vincente: 8-7.

Campopiano guadagna l’espulsione di Guidi; poi è Gitto a commettere fallo grave su Vuskovic. Con due uomini in più Molina non sbaglia: a 5’44” dalla fine la partita torna in parità.

Fallo grave di Bianco su Giorgetti; Da Rold respinge il tentativo dei locali. Anche Pellegrini si fa valere, su un tiro di Piombo. Uomo in più per i locali: time-out di Luccianti; va al tiro Lindhout, salva Molina.

Le due squadre sembrano avere poche energie residue e non sono più lucide in fase offensiva. L’ultima opportunità è per il Quinto: superiorità numerica, Lindhout serve Tabbiani, un paio di finte e spara il mancino: a 13″ locali avanti 9-8.

Angelini chiama time-out per disegnare l’ultima azione. A pochi istanti dalla sirena ci prova Molina, ma non trova la porta. Finisce 9-8: il Quinto torna al successo, interrompendo la breve serie positiva della Rari Nantes Savona.

I savonesi vengono raggiunti in sesta posizione dal Salerno; i genovesi risalgono all’ottavo posto. Ora il campionato si ferma per oltre un mese: ripartirà sabato 1 febbraio.

Il tabellino:
Iren Genova Quinto – Carige Rari Nantes Savona 9-8
(Parziali: 2-0, 3-2, 3-4, 1-2)
Iren Genova Quinto: Pellegrini, Dellacasa, Fracas, Mugnaini, Giorgetti 4, Lindhout, Gavazzi, M. Guidi, Tabbiani 2, Bittarello, M. Gitto 3, Amelio, Valle. All. Gabriele Luccianti.
Carige Rari Nantes Savona: Morretti, An. Patchaliev, Ricci, Vuskovic 1, Molina Rios 2, Rizzo 1, Piombo, Campopiano 2, L. Bianco, Bertino, E. Novara 1, Caldieri 1, Da Rold. All. Alberto Angelini.
Arbitri: Luca Bianco e Arnaldo Petronilli.
Note. Usciti per limite di falli Piombo e L. Bianco nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Quinto 5 su 13, Savona 4 su 8.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.