IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

CDM Futsal Genova e Cybertel Aniene, un pareggio dalle forti emozioni risultati

Un ottimo avvio fa ben sperare la squadra di mister Lombardo, ma dal 2-1 un'astinenza di oltre trenta minuti permette ai romani di ribaltare il risultato fino al 2-4. Le reti di Pizetta e Juanillo ristabiliscono la parità

Varazze. Dopo la vittoria con il Real Arzignano ed il pareggio sul campo del Petrarca, la CDM Futsal Genova affronta un altro scontro diretto per la salvezza. Questa sera, al palasport di Varazze, i biancoblù giocano contro la Cybertel Aniene, squadra di Roma.

Le due società hanno due caratteristiche in comune: entrambe sono state ripescate in Serie A e per tutte e due si tratta della prima esperienza nella massima categoria.

La cronaca. Michele Lombardo può disporre dei portieri Pozzo, Lo Conte e degli uomini di movimento A. Lombardo, Foti, Ortisi, Piccarreta, Titon, Pizetta, Romario, Luft, Rivera, Juanillo.

L’Aniene guidata da Alessio Medici si presenta con i portieri Costantini e Timm e con gli uomini di movimento M. Medici, Kullani, Taloni, Villalva, Kumahara Caio, Pilloni, Faziani, Sanna, Mazoni, Pezzin.

Arbitrano Natale Mazzone (Imola) e Michele Ronca (Rovigo); al cronometraggio Maurizio Luigi Schito (Milano).

Quintetti iniziali: Pozzo, Foti, Ortisi, Titon, Pizetta per i locali; Timm, Villalva, Caio, Sanna, Mazoni, per gli ospiti.

Al 1° un pallone giunge a Foti che cerca la porta con Timm in uscita, la palla scorre in area ed esce a lato, con Ortisi ben appostato cui non riesce la deviazione. Al 2° ci prova ancora due volte Foti: il primo tiro è respinto, il secondo a lato.

Rapida e vincente azione della CDM: da Ortisi a Pizetta, il quale attira a sé due avversari e tocca in mezzo per Titon che da posizione centrale deve solo mettere in rete. A 3’05” è 1-0.

Immediato il pari ospite: conclude Villalva, Pozzo è pronto alla parata ma Sanna si avventa sul pallone e con una deviazione sotto porta insacca. A 4’21” punteggio di 1 a 1.

Il pari dura pochi secondi, 9 per l’esattezza: tiro di Foti respinto da Timm, Ortisi è nel punto giusto al momento giusto e infila in rete: 2 a 1 dopo 4’30” di gioco.

Al 6° prova Sanna da distante: a lato. Pozzo prende palla e lancia lungo, tocco al volo di Foti: Timm blocca. Poco dopo il portiere romano è chiamato alla parata da Pizetta.

Luft e Andrea Lombardo sono i nuovi ingressi tra i padroni di casa; in campo insieme a Foti e Titon.

Al 9° Villalva dalla sua metà campo prova a sorprendere Pozzo, complice un velo di Sanna, ma il numero 1 locale è attento.

Punizione di Titon: insidiosa, ma Timm respinge in angolo. Al 10° un po’ di riposo per Titon, entra Juanillo.

Al 10° Mazoni si decentra e calcia col sinistro: Pozzo blocca a terra. A metà frazione Medici chiama il time-out.

La CDM pressa sempre con determinazione e rende difficile la fase di costruzione degli ospiti. I genovesi difendono il vantaggio con sicurezza; ordinari gli interventi di Pozzo.

Al 13° conclude Taloni: alto. Cambio di fronte, lancio lungo di Pizetta, Juanillo riceve e cerca il tiro di precisione: Timm respinge. Al 14° destro di Caio: Pozzo para con una mano.

Fallo di Pizetta su Caio: cartellino giallo. A 5’38” da giocare la CDM raggiunge quota cinque falli. Poco dopo anche l’Aniene commette il quinto fallo.

Al 16° Pizetta calcia di prima intenzione dalla destra, lieve deviazione col piede di Timm: palo.

Angolo per i romani: Mazoni tocca dietro per Timm che da metà campo calcia di potenza e batte Pozzo. A 16’20” il gol del portiere riporta il risultato in parità: 2 a 2.

Fallo di Villalva su Titon: ammonito. Al 18° applausi per Pozzo che seppur in controtempo arriva a parare a terra un tiro dal limite di Mazoni.

Al 20° ripartenza ospite, potente botta di Sanna: altra gran parata di Pozzo. Ma anche la CDM va vicina al gol: Titon serve uno splendido pallone a Luft, che però in scivolata non riesce a mettere in rete.

Si rientra negli spogliatoi sul risultato di 2 a 2.

Secondo tempo.  Genovesi in campo con Pozzo, Foti, Ortisi, Titon, Pizetta; romani con Timm, Villalva, Caio, Sanna, Mazoni.

Al 2° Pozzo resta a terra dopo un contatto con Pizetta, nel tentativo di fermare Sanna che stava per approfittare di un pasticcio difensivo. Dopo alcuni minuti il portiere si rialza e va in panchina; al suo posto entra Lo Conte.

Al 2° stoccata col destro da posizione centrale di Villalva, lievemente deviata, a lato. Corner: palla da Mazoni a Sanna, da questi a Villalva che deposita in rete sottomisura. A 2’01” Aniene avanti 2 a 3.

Titon ruba palla a Sanna, avanza e tira in porta; Timm allunga il piede e respinge. Recupera Ortisi, sulla sinistra per Foti che conclude sull’esterno della rete.

Al 5° Lo Conte si oppone per due volte a delle conclusioni di Kullani. Poco dopo para a terra un rasoterra di Caio.

Al 6° viene ammonito Foti. Al 7° lancio ad incrociare di Luft per Foti; Timm esce sul numero 3 che riesce a concludere, cadendo dopo il contatto: palla a lato. I genovesi reclamano invano il rigore.

Lo Conte blocca un pallone, lo rilancia: Villalva intercetta col braccio. Secondo cartellino giallo: espulsione. Nel giro di pochi secondi, non sono più i locali a protestare nei confronti degli arbitri ma sono i romani.

I biancoblù provano a far valere la superiorità numerica. Lungo giro palla; calcia da posizione centrale Titon: a lato. Poi ci prova Pizetta: blocca Timm. Quindi, sinistro di Luft: respinge Timm. Ora è il portiere ospite a restare a terra e venir medicato, ma riesce a riprendere.

Si torna in parità numerica: la CDM non sfutta l’uomo in più. E in pochi secondi l’Aniene colpisce ancora: palla persa da Titon, Mazoni a tu per tu con Lo Conte non sbaglia: a 8’52” risultato sul 2 a 4.

A 9’51” dalla fine Lombardo chiama time-out. Nel frattempo Pozzo lascia definitivamente il terreno di gioco.

Lombardo schiera l’uomo di movimento: Pizetta in maglia rosa. Al 12° un passaggio orizzontale sbagliato di Taloni viene intercettato da Titon: immediata la conclusione, a lato.

Il pubblico si scalda, i genovesi premono con insistenza. Si gioca quasi solamente in una metà campo, sempre col portiere di movimento.

A 1’53” dalla fine gran bella giocata di Juanillo che salta un uomo e batte Timm: 4 a 4.

Brividi nel finale. Prima Juanillo perde palla e Titon salva il risultato con la porta sguarnita. Poco dopo Lo Conte respinge un tiro di Timm. Infine, la CDM esulta per un gol di Juanillo che però è giunto alcuni decimi di secondo dopo la sirena.

Finisce 4-4 una partita divertente, appassionante ed emozionante fino all’ultimo secondo. Per i romani, ancora a secco di vittorie, è il quinto pareggio. Per i liguri è il secondo, grazie al quale salgono a quota 8 punti, portandosi attualmente in tredicesima posizione.

La CDM Futsal Genova tornerà in campo giovedì 12 dicembre alle ore 20,45 sul campo della Lynx Latina per un altro scontro con una delle pericolanti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.