IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Seconda Categoria: Priamar beffato all’ultimo dal Dego; P. Mozzone non sbaglia dal dischetto, al Levratto finisce 2-2 risultati

I coriacei uomini di Bresci trovano due volte il vantaggio, ma i mai domi ospiti riacciuffano il pareggio al 90’ con il loro bomber

Savona. Oggi allo stadio Felice Levratto di Savona (località Zinola) va in scena la decima giornata del campionato di Seconda Categoria ligure (Girone B). Il match clou odierno vede sfidarsi Priamar e Dego, due formazioni in salute che faranno di tutto per vincere e regalare ai propri tifosi l’ultima gioia calcistica del 2019. Sia i padroni di casa che gli ospiti godono inoltre di un ottimo stato di salute. I rossoblù sono infatti imbattuti da cinque giornate così come i biancoblù (che hanno oltretutto vinto le ultime quattro gare disputate). La partita si prospetta quindi ricca di emozioni e spettacolo, con un agguerrito Priamar che vorrà continuare a stupire di fronte ad un apparentemente inarrestabile Dego.

Per la sfida odierna mister Bresci manda in campo Quaranta, Saturni, Sparoni, Andriello, Cesari (cap.), Zecca, Arrighi, Bianco, Velez, Cerato e Coratella

A disposizione ci sono Mandaglio, Cyrbja, Masani, Colombi, Jurato, Mij, Casalinuovo, Blangero e Passaro

Gli ospiti allenati da Bagnasco rispondono con Pelle, Gaggero, Barbero, Saino, Monticelli (cap.), Ferraro, Rizzo, A. Bagnasco, Monticelli, Guastamacchia e P. Mozzone

In panchina si accomodano Amerio, Nosakhare, Usai, Leka, C. Mozzone, Bellomia, Rodino e Domeniconi

Il direttore di gara è il signor Andrea Ferracin della sezione di Savona

Alle 14:32 l’arbitro fischia l’inizio del match, con il Priamar che subito si dimostra propositivo

Al 3’ la prima occasione è però per gli ospiti, con una traiettoria insidiosa da calcio d’angolo prontamente respinta da Quaranta

Al 5’ arriva subito la reazione degli uomini di Bresci con Coratella che ci prova con una sforbiciata, ma il pallone termina alto

Al 10’ torna a farsi vedere il Dego in avanti con una buona conclusione da fuori di Guastamacchia, ma il suo tiro termina sopra l’incrocio dei pali

Al 18’ sono ancora gli ospiti a provarci con un  ispirato Guastamacchia, ma la sua conclusione è ancora fuori dallo specchio della porta

Al 23’ mister Bresci è costretto ad operare la prima sostituzione della partita: un dolorante Sparoni è costretto ad uscire, al suo posto dentro Casalinuovo

Al 25’ i padroni di casa tornano a farsi vedere in avanti: Cerato ci prova da lontano, ma Pelle risponde presente

Al 27’ ancora Priamar pericoloso con un ottimo diagonale di Velez, ma il suo tiro viene respinto dall’estremo difensore avversario

Al 36’ occasione enorme per il Dego: P.Mozzone lancia un indisturbato Guastamacchia verso la porta, che però a tu per tu con Quaranta vede respingersi con un intervento pazzesco la sua conclusione

Al 40’ passano i rossoblù con un calcio di punizione: Cerato pennella una traiettoria magica e Pelle non può nulla: palla all’angolino, 1-0 Priamar!

Al 43’ prova a reagire il Dego con la conclusione di Monticelli, ma Zecca smorza, favorendo la parata di Quaranta

Termina così 1-0 un primo tempo scoppiettante, che ha visto un coriaceo Priamar prevalere sui poco concreti biancoblù.

Alle 15:31 il signor Ferracin fischia l’inizio della seconda frazione, con gli allenatori che confermano gli stessi undici dei primi 45’. Ricordo che dal 23’ Casalinuovo ha preso il posto dell’infortunato Sparoni (questo tra le file dei padroni di casa).

Al 2’ il primo squillo è targato Priamar, con Arrighi che da lontano calcia alto

Al 4’ i biancoblù operano la prima sostituzione, con Usai dentro al posto di Rizzo

Al 7’ sono ancora gli uomini di Bresci a creare pericoli: Velez con una conclusione potente impensierisce Pelle, che però blocca in modo sicuro

Al 13’ per svegliare il match ecco un doppio cambio. Il Priamar sostituisce Velez con Pascaro, il Dego manda in campo Bellomia al posto di A.Bagnasco

Al 17’ Bresci prova ancora a cambiare qualcosa: dentro Colombi e fuori Coratella

Al 19’ grande occasione per gli ospiti, con Saino che calcia alto da buona posizione

Al 21’ arriva il pareggio del Dego! Guastamacchia imbeccato splendidamente si presenta ancora una volta davanti a Quaranta, freddandolo con una conclusione potente: 1-1 il risultato!

Al 24’ i ritrovati ospiti favoriscono del momento positivo e Saino di testa costringe Quaranta alla prodezza, ma l’arbitro ferma tutto per fallo in attacco

A 28’ tornano avanti gli uomini di Bresci! Colombi sforna uno splendido assist per Bianco che la piazza sotto l’incrocio e può esultare: 2-1 Priamar! Tutto da rifare per il Dego

Al 33’ mister Bagnasco prova il cambio vincente: Leka entra in campo al posto di Monticelli

Al 36’ ancora una super occasione per i padroni di casa, con Pascaro che tutto solo non riesce a battere un attento Pelle

Al 38’ Ferraro ci prova direttamente da punizione, ma Quaranta ancora una volta respinge in modo sicuro

Al 40’ altro cambio per il Priamar: entra Masani ed esce Cerato

Al 42’ è ancora uno scatenato Bianco a presentarsi a tu per tu con Pelle, ma l’estremo difensore ospite si supera tenendo a galla i suoi

Al 44’ ecco l’episodio chiave della partita. Il direttore di gara esita dopo la caduta di un giocatore del Dego in area, ma alla fine indica il dischetto: calcio di rigore per gli ospiti!

Al 45’ dopo diverse proteste P. Mozzone si appresta a calciare. Il bomber del campionato si conferma tale, spiazzando un incolpevole Quaranta: apoteosi Dego, 2-2 il risultato!

Il signor Ferracin comanda 5 minuti di recupero

Al 48’ Pascaro prova lo scavetto per far gioire i tifosi locali, ma il pallone termina alto

Finisce così 2-2 una partita divertente, che ha saputo tener fede alle aspettative. Le due squadre hanno infatti dato vita ad un match divertente, ricco di gol e spettacolo. Non è bastato al Primar andare in vantaggio due volte, il Dego ci ha creduto fino all’ultimo riuscendo a riprendere la sfida grazie alla freddezza di P.Mozzone dal dischetto. Le vacanze di Natale saranno quindi trascorse in zona playoff da entrambe le formazioni, che possono guardare con fiducia e da imbattute l’anno che verrà.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.