IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scomparsa di Ermano Berruti, il sindaco di Cosseria: “Disponibile e generoso, ci insegna ad affrontare la vita con gioia”

Il funerale domani mattina a Cosseria

Cosseria. Si terrà domani mattina a Cosseria il funerale di Ermano, Berruti attuale consigliere comunale di maggioranza ed ex assessore con l’amministrazione di Cristina Guarise nonché fratello dell’ideatore e fondatore del Museo della Bicicletta.

Il sindaco Roberto Molinaro lo ricorda così: “Persona molto nota in Valbormida, aveva subito un brutto incidente sull’autostrada negli anni ’70, investito mente stava effettuando lavori di manutenzione. Persona dedita alla famiglia e al lavoro edile ha profuso le sue energie e le sue capacità di costruttore partecipando fra l’altro insieme ai suoi fedeli amici cosseriesi alla realizzazione dello storico locale ‘La Bicocca’ sopra i primi spogliatoi sportivi. Ex alpino, ha partecipato attivamente in Pro Loco fino alla vigilia delle elezioni di maggio 2019 e ha avuto un ruolo determinate nella Polisportiva di Cosseria e nella medesima squadra di calcio. E’ stato assessore ai lavori pubblici di Cosseria per due mandati durante l’amministrazione di Cristina Guarise. Dopo 10 anni si è riproposto nella nostra lista ‘Cambiare Cosseria’ e come consigliere grazie alle sue esperienze seguiva i lavori che si stavano materializzando in questo primo semestre di amministrazione.

“Ermano era il primo di tre fratelli; persona buona sempre disponibile e generoso. In passato quando guidava lo spartineve aveva sempre un occhio di riguardo per le persone anziane sole o ammalate. In Pro Loco durante il mio breve periodo come presidente mi ha sempre supportato in tutte le iniziative e lo devo anche a Ermano se siamo riusciti a realizzare il Machete Fest e sempre grazie anche a lui abbiamo potuto portare le frittura di totani (piatto tipico della Pro Loco di Cosseria) presso altre feste in Piemonte, a Piobesi d’Alba, a Magliano Alpi e a Pro Loco in città di Bra, soprattutto con quest’ultimo evento partecipando ogni anno ha permesso alla Pro Loco di finanziare in parte la realizzazione del salone ristorante”.

“Nei mesi scorsi la sua preoccupazione era di sistemare le strade sterrate che versavano in cattive condizioni e la facciata del cimitero; grazie a lui siamo riusciti a migliorare notevolmente le strade per il Castello e quella che porta a Cairo Montenotte. Con un finanziamento residuo siamo riusciti a ristrutturare l’entrata e parte del tetto del cimitero”.

“Ci lascia un grande insegnamento, nonostante avesse problemi di deambulazione a causa dell’investimento, ha lavorato duro fino a due anni fa, mantenendo sempre il sorriso e lo spirito goliardico di chi nonostante le asprezze della vita, ami la vita gioiosa e di festa con spirito critico nel caso si dovessero affrontare serie questioni”, conclude Molinaro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.