IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona “cancella” i fuochi artificiali a Capodanno: “Ce lo ha chiesto Enpa per salvaguardare gli animali”

Decisione influenzata anche dal fatto che già il 20 dicembre Costa Crociere festeggerà la Smeralda con uno spettacolo pirotecnico

Savona. “A fronte della richiesta che ci è pervenuta da parte di Enpa, per sensibilizzare sul potenziale pericolo che i fuochi d’artificio possono arrecare agli animali, e della comunicazione da parte di Costa Crociere della realizzazione di uno spettacolo pirotecnico il 20 dicembre, in occasione dell’arrivo dell’ammiraglia Smeralda, abbiamo deciso di utilizzare, in accordo con Autorità di sistema Portuale, le risorse stanziate da quest’ultima per organizzare il Concerto in piazza Sisto IV unitamente alle risorse che ci sono pervenute dalla Regione”.

Ad annunciarlo è il sindaco di Savona, Ilaria Caprioglio. I fuochi artificiali originariamente annunciate come parte integrante dei festeggiamenti per il Capodanno, insieme al concerto in Piazza Sisto IV, sono stati dunque cancellati. Un provvedimento che arriva dopo una precisa richiesta da parte della sezione savonese dell’Enpa e più in generale le lamentele di animalisti e proprietari di cani, preoccupati delle ripercussioni che i fuochi artificiali avrebbero avuto sugli animali.

Alla fine, complice anche la scelta di Costa Crociere di festeggiare a sua volta il 20 dicembre l’inaugurazione della nuova ammiraglia Costa Smeralda con uno spettacolo pirotecnico, il Comune ha deciso di accogliere quelle richieste e annullare lo show che avrebbe dovuto avere luogo sul Priamar. I fondi in origine garantiti dall’Autorità di Sistema Portuale verranno quindi dirottati sul concerto, che quest’anno si terrà in Piazza Sisto IV davanti al Comune e non in Darsena come da tradizione: altra scelta contestata da più parti e attribuita qualche giorno fa dall’assessore Maurizio Scaramuzza a ragioni di sicurezza (con le nuove norme la Darsena conterrebbe solo 500 persone e il piano di sicurezza sarebbe dispendioso).

“Siamo felici – conclude Caprioglio – di poter offrire ai cittadini e a tutti coloro che il 31 verranno a Savona un concerto di Capodanno che possa contemperare le esigenze di tutti, per salutare il 2020”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Adamo

    Speriamo che l’ENPA chieda al comune di sistemare la pavimentazione di Piazza Mameli: se qualche cittadino (che a quanto pare vale meno degli animali) si inciampa o qualche motociclista cade potrebbe andare a finire su un cane o un piccione!