Solidarietà

“Ogni Pigotta adottata è una vita salvata!”: Cairo aiuta l’Unicef

Dopo l'iniziativa dell'8 dicembre è ancora possibile adottare la bambola realizzata dai volontari

Ogni Pigotta adottata è una vita salvata!Cairo aiuta UNICEF

Cairo Montenotte. E’ ormai il 20° anno che donne, bambini, scuole e famiglie di Cairo Montenotte confezionano la Pigotta – che a Cairo è chiamata dialettalmente buvatta -. E’ la bambola di pezza cucita con tessuti e avanzi di lana dalle mani di nonne e mamme povere ma amorevoli per rallegrare il gioco infantile.

Oggi la Pigotta vuole ricordare che si può trascorrere un po’ di tempo insieme per confezionare un gioco antico colmo di affetto, che, nello spirito dell’adozione, con un contributo di 20 euro, andrà nelle case di chi sceglie così, di aiutare UNICEF per le campagne a favore dell’infanzia.

La Pigotta è un regalo per grandi e piccoli che diventa speciale perchè permette di garantire aiuti di prima necessità (kit medicali e di sopravvivenza, vaccini, acqua e istruzione) ai bambini al di sotto dei 5 anni. Anche questo anno “adotta una Pigotta UNICEF” è stata protagonista del mercatino di Natale l’8 dicembre scorso sotto i portici di Cairo Montenotte con le bambole confezionate dai volontari.

Un contributo speciale è dato dalla scuola superiore di primo grado di Cairo Montenotte con le classi 2C -2A -3C che guidati dai professori d’arte Nicolò Caracciolo e Marinella Colombo hanno realizzato un laboratorio per il confezionamento delle bambole a scuola: l’utilizzo di strategie di insegnamento e apprendimento, nella quale lo studente si appropria e costruisce la sua conoscenza nel contesto del suo utilizzo e soprattutto in modo collaborativo per un fine solidale.

Nel caso vogliate adottare una Pigotta potete farlo contattando 3492237098, entro Natale sarà ancora possibile: potete adottare una Pigotta anche dal sito UNICEF.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.