IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Oggi si celebra la giornata mondiale per i diritti degli animali: “Rispetto e dignità per ogni essere umano” foto

Il 10 dicembre del 1948, l'Assemblea generale delle Nazioni Unite approvò a Parigi la Dichiarazione universale dei diritti umani

Più informazioni su

Provincia. Si celebra oggi la Giornata Mondiale per i Diritti degli Animali. Non è una data scelta per caso: il 10 dicembre del 1948, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approvò a Parigi la Dichiarazione universale dei diritti umani con la quale venivano sanciti il rispetto e la dignità di ogni essere umano. Ma i diritti devono essere riconosciuti per tutte le forme di vita. Ecco perché da qualche anno, il 10 dicembre, si celebra la Giornata Mondiale per i Diritti degli Animali: perché rispetto e dignità devono essere universalmente riconosciuti per tutti gli animali, non solo umani.

In questo difficile momento della storia del pianeta in cui la questione dei cambiamenti climatici è diventata, sia pure tardivamente, centrale nel dibattito di tutte le comunità umane del mondo, a Enpa tocca ricordare ancora una volta che il pianeta è abitato da uomini ma anche da animali e piante, tutti inseriti in ecosistemi che vanno protetti e tutelati. E che gli animali hanno diritto alla sopravvivenza: sono tante, troppe, le specie a rischio di estinzione o minacciate dai cambiamenti climatici e dai comportamenti dell’uomo dannosi per il clima, come la deforestazione e l’inquinamento. Gli animali hanno diritto alla felicità: la felicità di essere curati e protetti, accuditi, amati, e in alcuni casi – come quello che riguarda i selvatici cacciati dall’uomo – hanno diritto anche alla felicità di essere lasciati in pace. La felicità come emozione, quindi, ma anche come condizione di vita. Gli animali hanno inoltre diritto alla dignità: sono esseri viventi senzienti e non devono essere visti (o fnanche solo percepiti) come carne, come alimenti di cui cibarsi, come pelli e pellicce, come organismi sui quali fare esperimenti, come vite da sfruttare in circhi e spettacoli, come “macchine” di lavoro da maltrattare.

È tradizione per Enpa celebrare a ottobre la Giornata degli Animali, ma oggi vogliamo celebrare anche la Giornata Mondiale per i Diritti degli Animali. Per rimarcare un concetto e una attenzione, per rinnovare un dovere che non è solo etico.

Gli animali hanno diritto alla sopravvivenza, alla felicità, alla dignità. Hanno diritto a diritti universali. E tutto questo è nelle mani di ciascuno di noi nonché nei comportamenti quotidiani dell’essere umano e in quelli – e qui l’appello è ai Governi – di chi fa scelte per le collettività.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.