IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Non lasciate che i camion che trasportano carbone tra il porto di Savona e Bragno accrescano i danni ambientali

di Paolo Forzano

Più informazioni su

Presidente della Provincia di Savona
Sindaco di Savona
Sindaco di Quiliano
Sindaco di Altare

I recenti avvenimenti meteo hanno creato una serie di danni al nostro territorio ed in particolar modo hanno colpito la viabilità del comprensorio savonese in modo evidente, viabilità già compromessa di suo, e ulteriormente aggravata ad esempio dai limiti di transito in autostrada tra Millesimo e Savona ai veicoli di peso superiore alle 44 tonnellate che quindi da anni si riversano sulle strade statali e non.

Con i recenti avvenimenti siamo stati colpiti da frane che hanno colpito l’autostrada A6 ed anche pesantemente la statale di Cadibona; la società Autostrade dei Fiori ha esteso i limiti di transito in autostrada tra Mondovì e Savona ai veicoli di peso superiore alle 44 tonnellate; danni all’impianto funiviario porto di Savona – Bragno hanno portato alla scelta di inviare il carbone tramite camion con l’utilizzo di centinaia di mezzi al giorno.

Tutte queste scelte provocano un utilizzo molto più oneroso delle strade nazionali e provinciali del comprensorio savonese, con un traffico pesante ancora più intenso a scapito della fruibilità migliore da parte degli altri veicoli, e con la concreta possibilità che i maggiori carichi mettano le strade in condizioni di ulteriore esposizione ad eventi franosi, nonchè a precoce usura del fondo stradale.

Alcuni di questi flussi di veicoli pesanti, quali il trasporto del carbone tra il porto di Savona e Bragno, per un periodo di molti mesi, potrebbero essere evitati inoltrando il carbone attraverso la ferrovia che collega i due punti del percorso.

Auspico che vogliate intervenire a favore dello spostamento del carbone da strada a ferrovia in modo da rendere il traffico cittadino ed extraurbano alleggerito e le nostre strade meno stressate da un traffico evitabile.

Paolo Forzano

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.