IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Maltempo: “Somme urgenze coperte al 100% dal Governo dopo votazione Legge di Bilancio”

Pd: "In arrivo proroga assunzioni decreto Genova e fondi per Tpl. A gennaio parte Ansfisa"

Regione. Nel corso della sua visita odierna a Genova il ministro De Micheli ha risposto positivamente alle principali preoccupazioni delle comunità ligure e genovese. Le somme urgenze saranno coperte al 100% dal Governo con i soldi del fondo della protezione civile non appena verrà votata la Legge di Bilancio.

“Il decreto Milleproroghe consentirà la proroga delle assunzioni e la proroga dei fondi per il trasporto pubblico locale del Decreto Genova – comunicano dal gruppo Pd di Liguria e Genova –  Infine abbiamo apprezzato l’impegno del ministro a far partire, al più presto, Ansfisa, l’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali”.

“Sono state aperte le procedure di mobilità interna alla pubblica amministrazione per verificare che vi siano le competenze di cui ha bisogno l’agenzia: un passaggio necessario, per passare poi all’assunzione di nuovo personale” proseguono.

“I primi 30 dipendenti dovrebbero arrivare già a gennaio. L’agenzia conterà un totale di 61 lavoratori a regime – concludono – A questi risultati si dovranno aggiungere quelli su cui lavorerà il parlamento in fase di conversione dei decreti”.

“Sulla questione delle somme urgenze degli oltre cento milioni che sono stati richiesti per la copertura dei primi interventi emergenziali, ho confermato al presidente Toti e al sindaco Bucci che saranno integralmente coperti con i prossimi provvedimenti presi dal Consiglio dei ministri” ha detto il ministro alle infrastrutture Paola De Micheli.

“Quell’emergenza è stata molto grande in Italia, sono state coinvolte moltissime regioni e quindi stiamo facendo il punto della situazione sulle somme urgenze di tutto il paese” ha aggiunto il ministro.

“Ma in Liguria, come nel resto d’Italia, come ho già avuto modo di dire anche in Piemonte – ha chiarito De Micheli – le somme urgenze saranno integralmente coperte da risorse nazionali del fondo per le emergenze nazionali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.