IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Imbuto della Storia, il libro a sostegno dell’AIFO

Un libro a sostegno della ONG per la lotta alla lebbra ed alle forme di ingiustizia ed emarginazione ad essa connesse.

Più informazioni su

Varazze. E’ stato pubblicato “L’Imbuto della Storia”, un libro a sostegno dell’AIFO. Essa è una ONG che dal 1961 lotta contro la lebbra ed altre forme di ingiustizia ed emarginazione ad essa connesse.

Il libro, a cura di G.B. Mitra e G. Ollino, rappresenta una buona proposta di lettura per le vacanze natalizie, con un contributo ad offerta proprio all’AIFO. Un “libro nel libro”, come lo definiscono gli autori, un percorso ciclico che manifesta il pensiero degli stessi autori attraverso un romanzo dall’impianto narrativo intrigante, che conduce con leggerezza ad una riflessione profonda.

Il pensiero filosofico sulla ciclicità della storia che da oriente ad occidente ha sempre affascinato l’uomo perso nei suoi teoremi sull’universo, prende qui una valenza diversa. Qui è l’uomo che con la sua bramosia di potere e redditività economica, spesso malcelata dietro una pretestuosa conquista di civiltà, diventa artefice della propria distruzione. Il messaggio affidato ad una bottiglia in balia delle onde di un mare in tempesta quale pare essere oggi la nostra vita, in sostanza è questo: “Solo un ritorno all’essenziale, all’umile rispetto del Creato, valorizzando le piccole ma autentiche cose e riscoprendo il valore profondo della famiglia, potrà (forse) salvare questo meraviglioso e fragile mondo”.

La sinossi del libro è la seguente: “Tutte le civiltà si sono basate sempre sul numero, sulla potenza, sul denaro e spesso sulla sopraffazione. Nella storia non tutto passa e si cancella; secondo il racconto invece resta, e si accumula nei secoli sino a creare un ingorgo che l’umanità potrà superare solo a fatica, come passando attraverso quell’imbuto palesato nel romanzo e nell’immagine di copertina. Dan è un bancario quarantenne in crisi; il nuovo esasperato indirizzo commerciale assegnatogli, accentuato dalla decadenza del settore, sta condizionando negativamente i rapporti fra colleghi e clienti. Non condividendo l’impostazione, spesso superficiale e di breve respiro, che pervade i rapporti umani e tutto il nostro vivere civile, si sente uno “straniero” nella società attuale. L’amicizia con un suo ex collega in pensione, sarà il mezzo attraverso il quale raggiungerà una diversa consapevolezza e, dopo alterne vicende, e colpi di scena, incontrerà inaspettatamente l’amore, percorrendo le tracce della propria giovinezza. Questo romanzo diventa, in sintesi il messaggio, che gli autori vogliono trasmettere al lettore, contenuto simbolicamente nella bottiglia in copertina. Da assaporare insieme ad emozioni sonore che vi accompagneranno durante la lettura, tramite un’applicazione combinata ai contenuti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.