IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il maltempo si sposta verso levante: nel savonese confermata alle 21 la conclusione dell’allerta rossa fotogallery

Ma fino a mezzanotte sarà allerta arancione

Liguria. Precipitazioni intense e insistenti interessano da questa mattina il centro ponente della regione, con picchi nell’entroterra imperiese. Il fronte perturbato si è spostato quindi verso la zona centrale della Liguria, raggiungendo quindi anche il levante.

Peraltro le ultime uscite dei modelli previsionali evidenziano una maggiore persistenza dei fenomeni proprio sulla parte più orientale della regione nella mattinata di domani, sabato 21 dicembre.
Per questo Arpal ha prolungato l’allerta meteo per i bacini grandi della zona C (levante) che ora avrà questa scansione: rossa fino alle 24, arancione fino alle 8 di domani, sabato 21 dicembre, poi gialla fino alle 12.

Non cambia la scansione oraria per le altre zone e per i bacini piccoli e medi di C. Nelle zone A, B, D sarà rossa fino alle 21, arancione fino alle 24 di oggi venerdì 20 dicembre; zona C (bacini piccoli e medi) rossa fino alle 24, arancione fino alle 8 di sabato 21 dicembre; zona E rossa fino alle 21, arancione fino alle 24 di oggi venerdì 20 dicembre, gialla fino alle 8 di domani sabato 21 dicembre.

Nelle ultime ore l’intenso flusso umido meridionale ha determinato precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio, che hanno insistito in particolare sul centro-ponente della regione. Sulla zona A si sono raggiunte intensità molto forti con cumulate puntualmente molto elevate nelle ultime 6 ore. Rovesci di intensità forte sono stati registrati sulle zone B e D, mentre a Levante le piogge sono state al più moderate.

A livello areale nelle ultime 12 ore sono state raggiunte cumulate tra elevate e molto elevate sulla zona A, elevate sulle zone B e D. 276.6 i millimetri di pioggia caduti a Ceriana, 263.6 a Montalto Ligure, 173.6 ad Airole, 172.2 a Borgomaro tutte stazioni dell’imperiese. Nella zona D, sempre in 12 ore, 180.2 a Urbe Vara Superiore (Savona), 168.8 a Prai (Campo Ligure, Genova), 162.4 a Piampaludo (Sassello, Savona), 145.8 a Campo Ligure (Genova). Da segnalare poi, nella zona B, 135.8 millimetri a Santuario di Savona, 130 a Isoverde, 120 a Monte Pennello mentre, nella zona C, Sella Giassina (Neirone, Genova) ha toccato 134 millimetri.

Attualmente le precipitazioni stanno insistendo in particolare sul centro della regione (zona B e parte orientale di D). A seguito delle piogge delle ultime ore sono stati registrati importanti incrementi dei livelli idrometrici con il raggiungimento della soglia di piena straordinaria in diverse sezioni del Ponente ligure, dove si attendono ancora risposte alle precipitazioni. Significativi innalzamenti dei livelli potranno registrarsi anche nell’entroterra Genovese, in particolare nella zona di Campo ligure, dove lo Stura ha già superato la soglia di piene rive. Continuano a soffiare venti meridionali di burrasca forte: Tanadorso, comune di Ronco Scrivia ha toccato 151.6 chilometri orari, Fontana Fresca (Sori, Genova) 144.7 chilometri orari mentre Casoni di Suvero (Zignago, La Spezia) ha toccato 133.6 chilometri orari.

E’ in corso un deciso aumento del moto ondoso: la boa di Ventimiglia ha registrato 4,0 metri di onda significativa e circa 7 metri di onda massima.

Nel corso del punto stampa sull’allerta meteo di questa sera, il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore regionale alla protezione civile Giacomo Giampedrone hanno detto: “Come avevamo previsto sono caduti su ponente e genovesato una media di 100 millimetri di pioggia con picchi di 200 nel ponente che ha avuto fiumi che sono andati molto vicini al livello di guardia. Non ci sono stati comunque significativi danni, tranne che nel paese di Badalucco isolato da due frane. Ora la perturbazione si sta spostando verso levante. Sono particolarmente soddisfatto perché ancora l’emergenza passata senza significativi danni a cose e persone: i cittadini, al di là del disagio, hanno imparato a prendere sul serio i fenomeni e a comportarsi di conseguenza; inoltre la cura e la tutela del territorio hanno determinato situazioni di minori rischi. Tranne una piccola finestra di pioggia tra domani sera e domenica mattina, da domenica, a parte le previste mareggiata non ci saranno piogge avremo un natale sotto il sole”.

L’assessore Giampedrone ha ricordato che l’apertura della A6 avverrà solo al termine dell’allerta e non prima comunque dei rilievi effettuati dalla Fondazione Cima.

Viene confermata l’attenuazione dei fenomeni temporaleschi sull’imperiese e nel territorio ingauno, restano comunque alti i livelli dei torrenti Argentina e Armea. Un centinaio i millimetri di pioggia di media che si sono avuti con picchi locali di 280 millimetri. E venti forti con raffiche fino a 160 chilometri orari. La perturbazione si sta trasferendo verso il centro e il levante ligure. Si attenda una nuova perturbazione tra la notte di sabato e domenica che interesserà il centro-levante con possibilità di onde alte fino a 5 metri.

Piogge di intensità tra moderata e forte sul ponente. A Ceriana 48,6 millimetri di pioggia in un’ora (218 mm da mezzanotte ad ora). La zona più colpita dalle precipitazioni è stata l’entroterra di Sanremo. La zona più colpita dalle precipitazioni è stata quella di Ceriana, dietro Sanremo con 41,4 millimetri di pioggia in un’ora, 180 millimetri di cumulata complessiva nelle ultime 10 ore. Tenendo conto che sono stati oltre 2000 millimetri di pioggia caduta negli ultimi 40 giorni mentre la media annua è di 1.700 millimetri.

Continuano le raffiche di vento fino a burrasca forte. Otto voli in arrivo all’aeroporto di Genova sono stati dirottati a causa dell’allerta. Alcuni voli sono stati fatti atterrare a Torino e a Pisa. Cinque invece i voli in partenza diretti a Roma, Amsterdam, Tirana e Francoforte che sono stati cancellati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.