IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Falcone di Loano e l’Acqua Minerale di Calizzano insieme per l’ambiente: contest creativo sull’ecologia

I lavori saranno esposti a scuola il 13 dicembre in occasione dell’Open day e da febbraio a Palazzo Doria

Calizzano/Loano. L’Acqua Minerale Calizzano lancia per il secondo anno il contest creativo per il corso di grafica delle classi dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “Giovanni Falcone” di Loano; il tema è “L’Ecologia e la sostenibilità ambientale”.

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti gli studenti del corso. I partecipanti sono invitati a ideare una creatività grafica – in totale 14 – che verranno utilizzate per la creazione e stampa del calendario 2020 dell’azienda. Sono ammesse tutte le forme artistiche quali grafica, pittura, fotografia, illustrazione, fumetto. Tutte le opere saranno esposte presso Palazzo Doria a Loano dal dal 7 al 21 febbraio 2020.

Saranno assegnati 2 premi, quello dei social (in base ai like ottenuti sui profili Facebook e Instagram dell’azienda dal 2 al 9 dicembre 2019, fino alle ore 10) e quello della giuria tecnica, assegnato da una commissione composta da rappresentanti del mondo dell’imprenditoria, della cultura, dell’arte e del design. Lunedì 9 dicembre alle ore 12 avverrà la proclamazione dei vincitori presso l’aula magna dell’Istituto Falcone. I vincitori riceveranno come premio una targa di riconoscimento, mentre all’Istituto l’azienda Acqua Minerale Calizzano Srl donerà materiale e attrezzature per il laboratorio fotografico della scuola.

“La collaborazione con l’Acqua minerale di Calizzano – commentano dal Falcone – rappresenta per gli studenti di Grafica una preziosa occasione per confrontarsi sin dal terzo anno di corso con la professione del grafico e acquisirne gli strumenti. La modalità del concorso li ha stimolati ad una competizione positiva fatta di ricerca, emulazione ma anche di collaborazione. In particolare abbiamo molto apprezzato la scelta di sviluppare il tema della sostenibilità ambientale che giustamente oggi proprio i giovani rivendicano come diritto al proprio futuro”.

Acqua Minerale Calizzano è da sempre impegnata per la sostenibilità ambientale. L’obiettivo è puntare sul vetro ed eliminare almeno il 60% delle bottiglie di plastica in due anni. Porta la firma dell’Acqua minerale Calizzano una nuova iniziativa che, attraverso il servizio di consegna a domicilio dell’acqua delle Fonti Bauda, rigorosamente imbottigliata in vetro, mira a liberare le tavole dai “vecchi contenitori”. La rivoluzione parte da varie regioni d’Italia dove il marchio Calizzano è presente ed è stata avviata la distribuzione porta a porta. Ma il progetto è destinato a espandersi in tutto il territorio Nazionale.

“L’azienda – spiega Pier Paolo Gallea, responsabile marketing – ha varato un progetto di sostenibilità ambientale che mira a ridurre drasticamente il consumo di plastica sia per quanto riguarda le bottiglie da litro sia per quelle da mezzo. Si tratta di un’iniziativa che parte dalla Liguria, ma che è già attiva in Emilia Romagna e nel Veneto e che presto si svilupperà su tutto il territorio nazionale. Approderà nelle scuole. Andremo a spiegare agli studenti l’importanza di sostituire la plastica con il vetro non solo dal punto di vista ambientale, ma anche per quanto riguarda il gusto e la conservazione dell’acqua”.

L’azienda incentiva i propri distributori e le nuove realtà che vogliono organizzare il servizio a domicilio supportandoli a livello logistico e promozionale. Le ricadute del progetto, inoltre, sono occupazionali. “In Liguria ogni giorno le richieste per ricevere acqua a domicilio aumentano dalle 30 alle 50 unità – continua Gallea – L’effetto è una crescita dei posti di lavoro: con l’avvio della distribuzione a domicilio in varie zone d’Italia ha portato ad un incremento di nuove assunzioni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.