IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli italiani preferiscono il mobile al desktop. StarCasino leader del gioco online, Tim tra gli operatori

La rivoluzione mobile dei giocatori italiani confermata dai dati pubblicati da AGCOM e GamingReport

Più informazioni su

Genova. Rivoluzione digitale, la più grande novità dell’ultimo decennio e probabilmente la cosa più importante dei primi vent’anni del Duemila. In base a questa trasformazione, molte cose sono cambiate, anche per quel che riguarda aspetti comportamentali di milioni di utenti che si interfacciano ai campi a loro più congeniali. Il tutto sull’onda di Internet che, stando ad AGCOM, raccoglie al giorno 42,5 milioni di utenti per un totale di 75 ore di navigazione mensile a persona. Ovviamente i social inglobano la stragrande maggioranza dell’utenza, grazie anche all’evoluzione tecnologica di smartphone sempre più sofisticati che hanno via via rimpiazzato i pc, digitalizzando la vita di ogni individuo a 360°.

Il settore del gioco online, presente da sempre sulla Rete, ha seguito tutte le fasi evolutive e di questa rivoluzione ne è stato parte integrante, agente attivo, dalla fine degli anni ’90 ad oggi, quando sentiamo sempre più spesso parlare di gamification, a certificazione di una innovazione continua delle slot, oggi sempre più simili ai classici videogame. Basti guardare le piattaforme oggi disponibili sul mercato, sempre più innovative e sempre più di ultima generazione. A riprova di ciò, uno dei portali di riferimento del gambling online italiano è StarCasino, il casinò online puro più visitato in Italia, che attira oltre 450K utenti al mese per la grande qualità offerta e per l’esperienza di gioco più reale che mai. Chiarissimo segnale di una innovazione perenne e continua che non trova sosta. Nel caso specifico, StarCasino è anche il secondo portale per il tempo di permanenza degli utenti. Inoltre, alla rivoluzione di cui sopra, si sono aggiunte le ultime novità: app per smartphone, pensate ad hoc per l’attività ludica, tecnologie prima HD e poi 4K, e chi più ne ha più ne metta.

L’industria, in tutto ciò, ne ha tratto indubbio vantaggio. Nel 2019 altra grande novità, poi, rappresentata dai Big Data, enormi archivi informatici che racchiudono il DNA tecnologico di un utente e spaventosamente più grandi dei normali database a cui siamo abituati. Tramite essi si possono ricavare analisi e dati specifici che le stesse case di gambling utilizzano nel migliorare la loro offerta. Tramite Big Data infatti è stato possibile individuare cinque parametri utili per comprendere l’evoluzione del modo di collegarsi ad internet degli utenti e, di conseguenza, il loro accedere alle piattaforme di casinò online/scommesse sportive: desktop o mobile? 

Da uno studio condotto dagli analisti di Gaming Report, vien fuori così che Sisal, con 7.9 milioni di visite, è l’operatore più visitato in Italia (il 90% della sua utenza proviene da accessi via smartphone); che Snai è il secondo, con un rapporto Desktop/Mobile di 7.6 a 2.4; che Lottomatica è il terzo sito di tutti, con lo stesso rapporto di Snai. Betflag e Betfair, quarto e quinto, hanno valori diversi: se Betflag ha valori pressoché simili a Snai, Betfair ha un rapporto di 6.5 a 3.5, con predominanza, per gli utenti, dell’accesso via desktop e non via app. Il già citato StarCasino, invece, ha un rapporto Desktop/Mobile di 6.8 a 3.2. 888Casino.it presenta un rapporto quanto più simile a Snai, LeoVegas invece vede prevalere gli accessi via smartphone. Netbet, per chiudere, ha un rapporto Desktop/Mobile di 6.5 a 3.5.

E tra gli operatori? Tim, grazie ad una quota mercato del 30,7%, è l’operatore con il maggior numero di abbonati registrati alle piattaforme di gambling online. Seguono Wind, Tre e Vodafone, con una quota mercato pari a 29,2%. Sale Iliad, che si conquista il 2,7% del mercato. Bene anche la crescita della larga banda mobile, mentre scende al 58% la connessione mediante rete fissa in rame. Il quadro competitivo degli accessi broadband e ultrabroadband vede Tim quale maggiore operatore con il 43,9% (probabilmente l’operatore fisso maggiormente usato dai giocatori di gambling). Seguito a notevole distanza da Vodafone (15,8%) e da Fastweb e Wind Tre con quote comprese tra il 14 ed il 15%.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.