IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Duecento chilometri in meno di 24 ore: l’impresa di un gruppo di podisti per ricordare un amico foto

Cinque atleti, partiti da Pietra Ligure, hanno raggiunto la località di Selvaggio dov'erano attesi dagli amici di Gianmarco

Pietra Ligure. Duecento chilometri di corsa ininterrotta, per ricordare un amico. Un gruppetto di podisti ha preso il via sabato 30 novembre dall’hotel Casa Valdese di Pietra Ligure, per giungere nella mattinata di domenica 1 dicembre a Selvaggio di Giaveno.

Quest’ultimo era il paese di Gianmarco, scomparso prematuramente all’età di 45 anni. L’idea è stata lanciata da Beppe Squillace, podista avvezzo a simili imprese, che ha trovato l’adesione di Ernesto Ciravegna, Barbara Meinero, Davide Ansaldo e Marco Bava Gnomo.

I cinque compagni di avventura, trascorsa una nottata di corsa, sono giunti a Selvaggio dov’erano attesi da numerosi amici di Gianmarco, per ricordarlo tutti insieme.

Una corsa senza obiettivi cronometrici ma con il solo scopo di unire quanti amici più possibile, correndo in ricordo di un persona che era amata da tanti.

Gli atleti del Bergteam, alcuni anche appartenenti alla RunRivieraRun, hanno percorso gli oltre 200 chilometri ininterrottamente, raggiungendo così la località in provincia di Torino in meno di 24 ore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.