Dramma della solitudine a Varazze, vedova di 63 anni "vive" da anni in stazione - IVG.it
Appello

Dramma della solitudine a Varazze, vedova di 63 anni “vive” da anni in stazione

Debilitata nel fisico e nella mente, dorme su una panca della sala di attesa...

Varazze. Ha catturato l’attenzione di molti varazzini e non solo… E’ una signora di 63 anni, vedova da tempo, sola e abbandonata da parenti e amici, che ormai da anni vive all’interno della stazione ferroviaria.

Un dramma della solitudine, un caso sociale… La donna non ha più una casa né alcun tipo di assistenza e si è lasciata andare, trascorrendo la sua vita come una clochard, in quello che ritiene un “posto sicuro”.

Ormai quasi anziana, debilitata nel fisico e nella mente, dorme su una panca della sala di attesa della stazione ferroviaria, con sè le poche cose che le sono rimaste… Una borsa e qualche oggetto.

La signora è vestita con un abito nero logorato e un cappuccio in testa… “Non parla e non disturba nessuno” dicono alcuni cittadini varazzini che hanno segnalato la sua drammatica situazione.

Una cittadina di Varazze ha avuto un colloquio con la donna, dicendole che può essere aiutata: in molti fino ad ora non hanno fatto nulla, magari pensando che stesse aspettando un treno… La segnalazione è arrivata sia alla Caritas quando al Comune e ora si spera si possa fare qualcosa.

leggi anche
Gabriele Giusto
Cuore d'oro
Gabriele, il volontario che ha convinto una vedova senza tetto a farsi aiutare

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.