IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Costa Smeralda, l’ente certificatore: “Preoccupazione sorprendente, non esiste. LNG combustibile tranquillo” fotogallery

Il Ceo del Rina: "Nave sicura come tutte le altre, anzi i savonesi dovrebbero essere soddisfatti"

Più informazioni su

Savona. “Il combustibile LNG è assolutamente sicuro. Questa preoccupazione mi sorprende un po’, perché non esiste assolutamente. Queste navi sono sicure come tutte le altre navi che i savonesi hanno visto“. A dirlo è Ugo Salerno, amministratore delegato del RINA (Registro Italiano Navale) ossia l’ente che ha certificato la sicurezza della nuova Costa Smeralda, prima nave della flotta alimentata a gas naturale liquefatto.

Costa Smeralda

Un particolare che ha preoccupato alcuni savonesi, che temono rischi per la sicurezza della città (il gas è conservato in giganteschi serbatoi a temperature bassissime). Dopo la promessa di Neil Palomba (direttore generale di Costa Crociere) arrivano dunque anche le rassicurazioni dell’ente certificatore: “La dimostrazione è che il gas naturale liquefatto non è una novità ma qualcosa che si utilizza già su altre navi – spiega Salerno – L’LNG è un combustibile assolutamente tranquillo e con grandissimi vantaggi: ha un impatto ambientale delle emissioni estremamente più basso rispetto ai combustibili tradizionali in termini di emissioni di ossidi di zolfo, ossidi di azoto e CO2. E siccome dobbiamo sempre più essere attenti alla salvaguardia del nostro pianeta, questa è la dimostrazione che un’azienda come Costa ha veramente a cuore il rispetto dell’ambiente e il rendere questa attività veramente sostenibile”.

“E quindi non c’è nessun motivo per essere preoccupati – afferma con sicurezza il Ceo del Rina – anzi ci sarebbe motivo per essere soddisfatti perché questa è la più grande nave di bandiera italiana, e il fatto che venga a Savona darà alla città grandi vantaggi in termini di persone che la visiteranno e di attività che potranno essere svolte anche grazie alla presenza di questa nave. Quindi nessun tipo di preoccupazione”.

“Il processo di certificazione non cambia – spiega Salerno – quello che cambia sono le tecnologie perché a bordo abbiamo ovviamente abbiamo dei serbatoi di contenimento di questo gas tenuto a temperature molto basse. Si utilizzano materiali decisamente più sofisticati per lavorare con questo di combustibile, ma poi il processo non cambia molto. La nave è tecnologicamente molto avanzata: non è soltanto l’alimentazione a metano a cambiare, ma anche una automazione spintissima che consente di navigare anche senza controllo nel locale macchine. E’ una nave estremamente ‘smart’ e avanzata”.

LA PRESENTAZIONE UFFICIALE DELLA NAVE

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.