Innovazione

Consiglio regionale, sì al piano formativo 2020-2021: al liceo Bruno design e nuovo indirizzo agroalimentare

Le scuole di Ceriale accorpate all'Istituto Comprensivo della Val Varatella

Regione. Attivazione dell’indirizzo design presso il Liceo statale G. Bruno di Albenga e del nuovo indirizzo tecnico di agraria – agroalimentare e agroindustria presso l’Istituto Galilei- Aicardi di Albenga. E ancora: accorpamento dei plessi scolastici del territorio del comune di Ceriale, attualmente inseriti nel Comprensivo Albenga 1, all’I.C. Val Varatella. Infine: presa d’atto della chiusura della sezione distaccata di Varazze dell’Istituto Tecnico Superiore Boselli – Alberti.

Questi i contenuti del piano di dimensionamento scolastico e dell’offerta formativa per l’anno scolastico 2020-2021 approvato dal Consiglio regionale in data odierna che riguarda il territorio savonese.

“Nel complesso questo è un piano dell’offerta formativa e non del dimensionamento perché non abbiamo fatto accorpamenti, ma dato nuove prospettive di offerta in vari ambiti: abbiamo potenziato i corsi serali, aumentato l’offerta del settore agrario e agroalimentare, seguendo le richieste dei territori, accolto fino all’ultimo le esigenze dei territori” afferma l’assessore regionale Ilaria Cavo.

La seconda novità del Piano riguarda l’implementazione dell’offerta formativa nel settore agrario e agroalimentare, viste le numerose richieste provenienti dal territorio ligure da parte del mercato.

A tale proposito nel piano è prevista l’attivazione di quattro nuovi corsi nel comparto agro-alimentare. In particolare a Genova sarà attivata una nuova succursale dell’Istituto Marsano ad Arenzano; in provincia di Spezia sarà attivato un corso serale dell’indirizzo professionale agricoltura, sviluppo rurale e valorizzazione dei prodotti del territorio all’interno dell’Istituto Parentucelli – Arzelà di Sarzana; in provincia di Savona sarà attivato un nuovo indirizzo di istruzione tecnica, settore “Agraria-agroalimentare-agroindustria” presso l’Istituto Galilei-Aicardi ad Albenga; in provincia di Imperia è prevista l’attivazione di un corso serale in indirizzo agrario presso l’Istituto Ruffini-Aicardi nella sede distaccata di Pieve di Teco. “Questa scelta deve essere vista nell’ottica di andare incontro alle esigenze e alle richieste proventi dal mondo produttivo – dice Cavo – rispondendo al bisogno di favorire l’implementazione delle competenze per rispondere in maniera più puntuale alle esigenze del mercato del lavoro”.

“Accolgo con favore la creazione di indirizzi in questo settore – aggiunge l’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai – strategico per l’economia ligure per formare i giovani in modo che siano pronti a raccogliere la sfida del loro territorio”.

Il piano potenzia anche i corsi serali, strumenti che rispondono al bisogno di istruzione, formazione ed educazione permanente degli adulti. “Si tratta di una valida opportunità di completamento del percorso formativo – spiega Cavo – per tutti coloro che intendono riprendere gli studi abbandonati o interrotti oppure per color che desiderano o necessitino di migliorare la propria condizione sociale e professionale”.

Soddisfazione anche dal consigliere regionale Angelo Vaccartezza: “Ringrazio l’assessore regionale Ilaria Cavo, sempre sensibile ed attenta alle richieste del territorio, ed il consigliere provinciale delegato alla Pubblica Istruzione della Provincia di Savona Eraldo Ciangherotti; con lui in questi anni ho lavorato per dare il maggior numero di possibilità di scelta ai nostri ragazzi”.

leggi anche
liceo artistico bruno ex tribunale albenga
Novità
Albenga, tre nuovi indirizzi per il Liceo Bruno e l’Istituto Agrario: “Ampliare l’offerta formativa”
Eraldo Ciangherotti Giovanni Toti
Lode
Scuole superiori nel savonese, Ciangherotti: “Grazie alla Regione più indirizzi formativi”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.