Critiche

Celle, polemica sul Bilancio Preventivo. “Uniti Per Celle”: “Tagli e promesse non mantenute

“A fronte di minori entrate correnti, si registrano tagli nei settori strategici per l'economia del paese”

comune celle ligure

Celle Ligure. Il bilancio preventivo 2020 è stato approvato dal Consiglio comunale di Celle Ligure, ma non senza polemiche, visto il voto contrario della minoranza.

E dal gruppo “Uniti Per Celle” hanno spiegato: “L’annullamento della festa di Capodanno e dello spettacolo pirotecnico, che erano eventi promozionali, consolidati per il Comune di Celle, e che costituivano un’attrattiva per i turisti ed un momento di aggregazione per i cittadini, non è stato un raptus passeggero, ma l’inizio di un disegno incomprensibile ed oscuro”.

“A fronte di minori entrate correnti pari a meno dell’1% rispetto all’assestato, si registrano tagli nei settori strategici per l’economia del paese”.

“Tagli totali sui capitoli di spesa iscritti al servizio turismo del 30%, 32mila euro in meno di stanziamento per gli eventi turistici, ad esempio taglio del 30% per la manifestazione Fiori Frutta e Qualità. Un settore strategico, sul quale sarebbe necessario investire risorse economiche e competenze aggiuntive, indebolito e depotenziato, senza considerare che i tagli agli eventi non saranno compensati da attività di promozione e marketing territoriale”.

“Tagli del 40% sugli eventi culturali, del 25% sulla gestione della biblioteca, taglio del 50% sulla rassegna estiva per bambini Navicelle. Queste scelte draconiane andranno ulteriormente a depotenziare l’offerta del paese nei confronti di cittadini e turisti perché saranno ulteriormente eliminati eventi, attività culturali che caratterizzavano Celle, senza nessuna nuova e valida alternativa. Eliminato il servizio di bus navetta estivo”.

“Tagli anche alla cura e alla manutenzione del territorio, alla gestione del verde pubblico e al decoro urbano: un’altra grande promessa elettorale non mantenuta. La città giardino, millantata in campagna elettorale, sarà destinata al degrado? Quale sarà il futuro di Celle, fra chiusure di esercizi commerciali, desertificazione del centro storico e viabilità in tilt per una cattiva gestione dei lavori sul rio Santa Brigida?”

“La risposta negativa della maggioranza consigliare alla mozione del Gruppo Uniti per Celle, in cui si chiedeva la sospensione dei lavori sulla via Aurelia nel periodo estivo è un inquietante segnale che peserà sul futuro economico e non solo di Celle”, hanno concluso da “Uniti X Celle”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.