Preoccupazione

Allarme edilizia a Savona, nel 2019 saldo negativo di 18 imprese

Filca Cisl: "Accelerare su opere strategiche come l'Aurleia Bis"

A Savona esce la “talpa” dell’Aurelia Bis

Savona. Torna l’allarme dei sindacati sulla crisi dell’edilizia nel savonese.

In base ai dati di InfoCamere da gennaio a settembre 2019 a Savona nel settore dell’edilizia tra nuove imprese iscritte e quelle cessate non d’ufficio risulta un saldo negativo di 18 unità.

“Praticamente in 9 mesi sono scomparse due imprese ogni mese – spiega Andrea Tafaria, segretario generale Filca Cisl Liguria – una situazione difficile anche a Savona dove c’è la necessità di fare in fretta per alcune opere strategiche come l’Aurelia Bis: ci sarà un nuovo appalto, ma bisogna accorciare i tempi e l’unico modo è quello di nominare un commissario straordinario”.

“C’è necessità di dare lavoro a tante professionalità della nostra regione che oggi sono senza occupazione. I numeri dimostrano che c’è assoluto bisogno di aiutare il settore edile” conclude.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.