IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, Roberto Tomatis all’attacco su Palazzo Oddo: “Il sindaco cambia per non cambiare”

"Se la maggioranza non investirà denaro in Palazzo Oddo, il bene architettonico diventerà una cattedrale nel deserto"

Albenga. “Auguro al nuovo CdA della Fondazione Oddi, appena insediato, un buon lavoro nella speranza che l’amministrazione comunale, finalmente, affronti e risolva le molteplici problematiche che, ormai da tempo, affliggono uno dei beni architettonici più importanti della nostra città. Non ultima quella delle temperature da frigo che si sono registrate nei giorni scorsi a Palazzo Oddo che, da tempio della cultura, se la maggioranza non investirà risorse economiche per effettuare gli interventi di manutenzione e valorizzazione necessari, rischia di trasformarsi in una cattedrale nel deserto”. Con queste parole il consigliere di minoranza Roberto Tomatis torna all’attacco della giunta guidata dal suo “quasi omonimo” Riccardo Tomatis.

Le dichiarazioni arrivano in occasione della nomina del nuovo consiglio d’amministrazione della Fondazione Oddi, guidata dal dottor Roberto Pirino, affiancato dai consiglieri Alessandro Colonna, Amelia Tissoni, Riccardo Badino e Carlo Basso, “L’amministrazione ha lasciato che incuria e trascuratezza la facessero da padrone a Palazzo Oddo – prosegue Tomatis – Uno dei palazzi storici più belli e più amati della nostra città è ormai a pezzi con persiane pericolanti e legate per evitare il rischio di caduta, gravi infiltrazioni d’acqua dal tetto e conseguente umidità all’interno delle splendide stanze dell’edificio. La Fondazione Oddi che gestisce gli eventi culturali, in società e partecipazione comunale, negli ultimi anni, è diventato il simbolo delle iniziative culturali cittadine, grazie alla biblioteca ed alle sale che ospitano ‘Magiche Trasparenze’, esposizioni, conferenze, concerti ma anche le tante associazioni che operano e contribuiscono a offrire un programma di eventi e di iniziative di grande interesse che impreziosiscono l’offerta turistico- culturale della nostra città”.

In conclusione, il consigliere di minoranza ricorda come la maggioranza “sia riuscita a far slittare di quattro mesi l’apertura delle buste del bando di gara per aggiudicazione del 4° piano di Palazzo Oddo, adibito a B&B, con conseguenti ed ingenti perdite economiche per le casse comunali. Caro sindaco Riccardo Tomatis – conclude il consigliere di minoranza – sta emergendo il tuo disegno politico sul futuro della Oddi, farla implodere per poi cambiarle vestito e darla in pasto a qualche ‘compagno’ di viaggio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.