IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Albenga, Ciangherotti: “Il 2019 anno horribilis, e temo per il 2020”

La nota del consigliere comunale di minoranza

Più informazioni su

IL 2019 ANNO BELLISSIMO? NO, ANNO HORRIBILIS (E TEMO PER IL 2020)

Il premier double face Conte lo aveva detto un anno fa: ‘Il 2019 sarà un anno bellissimo’, guidando un governo grillinoleghista, e non c’è dubbio che per lui, guidando oggi un governo grillinopiddinorenzino, sia stato un anno bellissimo. Un po’ meno, credo sia sotto gli occhi di tutti, per gli italiani che si trovano a dover affrontare un altro anno di tasse e tagli.

Per gli albenganesi il 2019 è stato un anno ancora peggio che per gli altri italiani. Dal governo di centrosinistra guidato da Cangiano si è passati al governo raffazzonato di Riccardo Tomatis, dove anche il Pd si è vergognato di metterci la faccia. ‘E’ stato liberamente votato’, direte voi, ed è vero. Peccato, però, che al ballottaggio chi si proclamava di centrodestra, mi riferisco alla lista civica di Distilo, abbia fatto scelte diverse, supponiamo dettate da accordi che poco hanno di politico, ma abbastanza per fare perdere il centrodestra.

E’ la democrazia, certo, ma il risultato, per Albenga, è stato devastante. Sei mesi di scelte tentennanti, di mancanza di programmazione turistica, di immobilismo nelle opere pubbliche che hanno portato danni alle aziende con gli allagamenti di novembre, con la privatizzazione della farmacia comunale bocciata dalla Corte Europea di giustizia, con il centro storico valorizzato per Natale a scapito della zona mare, di Pontelungo, di Vadino, delle frazioni. Con la volontà di smantellare la Fondazioni Oddi, che siappure con difficoltà, lavorava per la valorizzazione del patrimonio culturale, e trasformarla in società partecipata per poter aggirare le regole per assunzioni e affidamenti di spesa. Con la volontà di occupare, manu militari, l’Associazione Palio dei Rioni, smantellando una struttura che per anni aveva funzionato bene, per darla come pagamento di promesse elettorali a chi seguirà senza fiatare le disposizioni della maggioranza. Continua a mancare una programmazione turistica, non si sa come siano stati spesi i 93 mila euro della tassa di soggiorno.

Ecco, questo è stato l’anno bellissimo di Albenga, secondo me anno horribilis, ma quel che è peggio è che il 2020 temo sarà solo un brutto copia e incolla del 2019.

Eraldo Ciangherotti, capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale e assessore provinciale

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.