IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, Antonio Caviglia nuovo commissario Lega: nomi “pesanti” tra le possibili new entries

Tra gli “interessati”, i consiglieri di maggioranza Aicardi e Zucchinetti. Ripamonti: “Percorso amministrativo resterà comunque coerente”

Alassio. C’è aria di rivoluzione “a tinte verdi” ad Alassio, dove la Lega è pronta ad iniziare una nuova “stagione” sotto una guida diversa. É ormai ufficiale, infatti, come confermato dal nuovo Commissario della Lega in provincia di Savona, il senatore Paolo Ripamonti, un cambio dei vertici alassini.

L’ex segretario cittadino Piero Rocca ha lasciato il posto al nuovo commissario Antonio Caviglia che, a detta dello stesso Ripamonti, “ha già iniziato una intensa campagna di tesseramenti, richiesti direttamente, su tutto il territorio nazionale, anche dal leader Matteo Salvini”.

“Mi preme ringraziare il segretario uscente Piero Rocca per l’ottimo e puntuale lavoro svolto: lo ha fatto con impegno e per moltissimo tempo. Ma era naturale un cambio, anche generazionale. Ora Alassio ha un commissario ed è Antonio Caviglia, che ha iniziato con grande entusiasmo e credo che la mole di tessere rilasciate negli ultimi giorni, che sono state numerose, sia certamente un segnale positivo”, – ha dichiarato Ripamonti.

E pare che tra gli interessati ad aderire alla Lega ad Alassio vi siano anche nomi “di peso”, sia dal punto di vista amministrativo che delle categorie: tra gli altri, ci sarebbero i consiglieri di maggioranza Sandra Aicardi e Roberta Zucchinetti e il presidente dell’associazione Bagni Marini Emenuele Schivo.

In caso di tesseramento (che appare molto probabile) a far specie sarebbe soprattutto la situazione dei due consiglieri di maggioranza perché eventualmente in contrapposizione con l’altro rappresentate della Lega in consiglio comunale, Simone Rossi, sconfitto nell’ultima tornata elettorale insieme al candidato sindaco forzista Enzo Canepa, e attualmente in minoranza.

“No, ci tengo a specificare sin da subito che, a prescindere dal ruolo dei nuovi possibili tesserati, c’è una divisione netta tra quello che è un percorso amministrativo e un percorso politico personale, – ha precisato Ripamonti. – Alle ultime amministrative, a vincere, inutile negarlo seppur si parli di liste civiche, è stato uno schieramento legato al centrodestra e al secondo posto si è piazzato un altro schieramento di centrodestra. Nel caso specifico della Lega, rappresentata da Simone Rossi, la richiesta dei cittadini è stata quella di fare opposizione”.

“Ciò non vieta agli appartenenti della maggioranza di fare, a distanza di 2 anni dalle elezioni, nuove e personali scelte politiche, ma dal punto di vista amministrativo non cambierebbe comunque nulla. È giusto che gli amministratori continuino ad amministrare come prima, fedeli alle proposte elettorali che gli hanno permesso di vincere le elezioni. Se ci saranno nuovi tesserati nell’attuale maggioranza non sarà impossibile, anzi sarà probabile, che in consiglio votino in difformità rispetto a Rossi, come del resto hanno voluto i cittadini. Ma, allo stesso tempo, mi aspetto grande partecipazione alle iniziative della Lega e un’adesione che sia limpida e trasparente a tutti”, ha concluso Ripamonti.

A fare eco alle parole di Ripamonti, quelle del neo commissario alassino Caviglia, che ha affermato: “Ringrazio a mia volta il segretario uscente Rocca, ma anche e soprattutto il commissario provinciale Ripamonti per la fiducia accordatami. E, in relazione ai possibili, nuovi tesserati, concordo con il senatore sulla linea da tenere eventualmente in consiglio comunale. Ma, già da tempo, promuovo una maggior comunione di intenti, nella speranza che maggioranza e minoranza trovino anche punti di incontro per uscire dalla situazione difficile che la città si trova ad affrontare a causa delle continue e inarrestabili ondate di maltempo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.