IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Toirano torna l’iniziativa “Aiutateci ad aiutarvi” a favore delle famiglie in difficoltà

Anche quest’anno la ormai tradizionale distribuzione dei panettoni agli ultra-ottanenni del paese

Toirano. Anche quest’anno a Toirano torna “Aiutateci ad aiutarvi”, l’iniziativa sociale per la raccolta di generi alimentari da donare ai cittadini in difficoltà e aiutarli così a trascorrere delle feste natalizie più serene. La colletta alimentare è stata organizzata dal Comune di Toirano in collaborazione con la proloco.

Gli esercizi commerciali del territorio che aderiranno all’iniziativa hanno predisposto varie cassette nelle quali sarà possibile lasciare fondi o generi alimentare. Questi saranno poi devoluti agli ultra-ottantenni soli (con precedenza alle situazioni disagiate) e alle famiglie bisognose della comunità.

Chi volesse partecipare può consegnare generi alimentari non deteriorabili anche in biblioteca o all’ufficio anagrafe del Comune. Inoltre sabato 7 dicembre a partire dalle 15.30 i volontari della proloco di Toirano saranno presso il supermercato Conad del centro commerciale “Il Ponte” per ritirare la spesa che i clienti toiranesi vorranno destinare ai loro concittadini.

Anche quest’anno, poi, avverrà la ormai tradizionale distribuzione dei panettoni agli ultra-ottantenni del paese.

Spiega il consigliere delegato ai servizi sociali Deni Aicardi: “La crisi si sente sempre di più, specie nei piccoli paesi come il nostro. Ma il sorriso di un anziano che si vede recapitare un panettone in dono non ha prezzo. Il piccolo sacrificio di tanti che donano generi alimentari è la possibilità per altri di vivere un Natale con una tavola imbandita. Ciò aiuta a lenire il disagio della solitudine o della povertà. Anche quest’anno il nostro pensiero andrà a quei bambini che sotto l’albero non troveranno giocattoli. Speriamo di riuscire a dare loro almeno un pasto abbondante in famiglia. Purtroppo ormai troppo spesso il disagio economico, sociale o patologico sfocia in drammi familiare: un po’ di vicinanza e calore umano a volte può scongiurare il peggio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.