IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Via Ragazzi del ‘99 ad Alassio”: la proposta del consigliere di minoranza Jan Casella

“Sarebbe un omaggio a quella generazione chiamata all’estremo sacrificio”

Più informazioni su

Alassio. “Oggi è il 19 Novembre e ricade il 102esimo anniversario dalla tragica ritirata a seguito della battaglia di Caporetto, una delle più grandi e dolorose sconfitte della storia del nostro Paese. Fu una carneficina e l’esercito italiano, comandato dal Generale Cadorna, subì tremende perdite e oltre 200.000 uomini furono fatti prigionieri”.

Inizia così la proposta del consigliere comunale di minoranza di “Alassio volta pagina” Jan Casella di intitolare una via del paese ai “Ragazzi del ’99”.

Spiega Casella: “All’indomani di quella tragedia furono mandati al fronte i diciottenni nati nel 1899 i quali contribuirono a rinsaldare il fronte sul Piave che permise in seguito la controffensiva e quindi un esito vittorioso, se così si può dire, del conflitto mondiale”.

Di qui, la proposta del consigliere: “Penso che sarebbe un fatto molto positivo se anche la nostra città dedicasse una via ai “Ragazzi del ‘99”, sarebbe un omaggio a quella generazione chiamata all’estremo sacrificio, mandata a vivere le brutture e le atrocità della guerra. L’Italia deve molto a quei ragazzi e l’avere una Via di Alassio a loro dedicata rappresenterebbe anche un significativo messaggio ai più giovani: in particolare la consapevolezza della fortuna a poter vivere in pace e quanta sofferenza, sangue e sogni infranti è costata la guerra a milioni di ragazzi in Europa nel corso del secolo scorso. Mi permetto anche di suggerire la strada alla quale fare queste intitolazione. Credo che si possa ragionare sull’opportunità di togliere il nome di “Luigi Cadorna” alla splendida passeggiata che conduce al porto. Via ‘Ragazzi del ‘99’ al posto del nome di un Generale senza scrupoli, di una figura controversa che non esitò ad usare il pugno di ferro contro gli stessi soldati italiani”.

Conclude il consigliere di opposizione: “Chiedo quindi all’Amministrazione di accogliere la mia proposta e, qualora ritenessero adatta l’intitolazione della suddetta Via al posto di quella di Cadorna, la invito a provvedere, d’ufficio, a richiedere all’ufficio delle imprese la variazione dei dati dei soggetti interessati in modo da eliminare ogni eventuale costo o disagio alle attività a seguito della modifica della toponomastica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.