IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Magazine di IVG.it - L'Angolo dei Curiosi

Storie di vetro

"L'Angolo dei Curiosi" è la rubrica per chi è desideroso di vedere, ascoltare, conoscere: ogni giovedì con Giulia Grenno

Più informazioni su

Nella ricerca di curiosità e spunti che permettono alla mente di arricchirsi, non sapete la felicità quando riesco a scovarne a pochi passi da casa.
Ecco, quindi, che oggi vi racconto di cosa accade ad Altare al Museo del Vetro.
E’ nella meravigliosa cornice di Villa Rosa, una costruzione liberty che fa parte del Polo Museale della Liguria, che è possibile visitare questo incantevole museo, assistere ad una storia che muove i suoi passi da lontano e che accoglie una collezione unica.

“La Cultura del vetro in Altare ha radici molto antiche: le prime fornaci per la lavorazione del vetro risalgono all’XI secolo, mentre del 1495 sono gli Statuti dell’Università del Vetro, corporazione che riuniva le famiglie che si dedicavano alla lavorazione del vetro. Sciolta nel 1823, i vetrai si trovarono ben presto in difficoltà, e decisero dunque di fondare la Società Artistico – Vetraria, prima cooperativa d’Italia” raccontano sul sito web www.museodelvetro.org.

E continuano: “La Società Artistico Vetraria, nata la notte di Natale del 1856, e fondata dalle famiglie dei vetrai altaresi, aveva diverse linee produttive: principalmente vetro d’uso, per la casa e la vita quotidiana, e vetro per l’industria chimico-farmaceutica, oltre a oggetti artistici realizzati dai maestri fuori dalla produzione ordinaria. All’interno della vetreria fu anche organizzato un museo aziendale, nel quale vennero conservati gli oggetti più importanti, come quelli presentati nelle varie esposizioni e concorsi nazionali ed internazionali.

Dopo il fallimento della cooperativa nel 1978, il museo aziendale venne acquistato dal Comune di Altare e costituì il primo nucleo dell’attuale collezione museale.

Il Museo dell’Arte Vetraria Altarese conserva un patrimonio d’eccezione, limitato sostanzialmente a poco più di un secolo, ed è depositario di una tradizione millenaria. Il Museo offre oggi ai suoi visitatori una rassegna di opere che vanno dal 1700 ai giorni nostri, oltre ad attrezzi per la lavorazione artigianale, supportati da nuovi strumenti multimediali per illustrare tutte le fasi della lavorazione del vetro”.

Ed è in questo affascinante contesto che dal prossimo 16 novembre verrà ospitata la mostra “Altare Vetro Arte – Argentina Vidrio Arte” con le opere di 14 artisti argentini contemporanei per promuovere l’industria del cristallo artigianale argentini, in occasione del decimo anniversario del gemellaggio tra San Carlos Centro e Altare e del settantesimo della fondazione della Cristalería San Carlos.

Alle ore 17 del 16 novembre sarà possibile assistere ad una dimostrazione dal vivo della lavorazione del vetro con il maestro Elio Bormioli per poi proseguire alle 18.30 con una visita accompagnati dalla Direttrice del Museo Valentina Fiore, insieme al designer argentino Martín Peralta e all’artista di fama internazionale Silvia Levenson.

La mostra sarà visitabile fino al prossimo 2 febbraio e per tutte le informazioni potete visitare il sito web dedicato www.museodelvetro.org

“L’Angolo dei Curiosi” è la rubrica di IVG a cura di Giulia Grenno per chi è desideroso di vedere, ascoltare, conoscere, ritrovarsi o dissentire. A Giulia piacciono il profumo dei libri, il rumore della puntina che tocca il vinile, il buio in sala quando sta per iniziare un film, l’odore delle cartolerie, il ticchettio della macchina da scrivere, i ritratti in bianco e nero, le prospettive diverse, fermarsi col naso all’insù.
Se ti piace almeno una di queste cose, prenditi una pausa insieme a noi
: clicca qui per leggere tutti gli articoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.