IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, il Pd trova il suo nuovo segretario cittadino: sarà Stefano Martini

Vince la linea unitaria, ritrovata condivisione in vista delle elezioni regionali e delle amministrative del 2021

Savona. Pare ormai cosa fatta, almeno stando alle firme necessarie per presentare la candidatura: Stefano Martini (nella foto a destra), 35 anni, originario di Cairo Montenotte, sarebbe infatti l’unico nome ufficiale in campo. E così si appresta ad essere nominato quale nuovo segretario cittadino del partito Democratico per la città di Savona.

Alla fine, quindi, è prevalsa ancora una volta una gestione unitaria, con gli altri nomi in lizza che avrebbero di fatto rinunciato a presentarsi per la sfida della segreteria savonese e la successione di Roberto Arboscello.

Secondo la procedura del Pd serviva almeno il 15 per cento degli iscritti complessivi, come previsto dallo statuto. Martini ha quindi superato un doppio scoglio: primo quello di essere considerato cairese quindi poco rappresentativo della città (in realtà vive e lavora a Savona nelle Ferrovie), secondo l’area di provenienza, quella dell’ex segretario Martina, quindi in antitesi alla corrente zingarettiana uscita vincitrice dalle ultime Primarie del partito.

Dunque il Pd savonese sembra aver superato alcune tensioni interne e si appresta ai congressi di circolo della città della Torretta, in programma dalla prossima settimana, che dovranno non solo eleggere i rispettivi segretari ma anche nominare i delegati che andranno a comporre l’assemblea cittadina per l’elezione del nuovo segretario di Savona, convocata per il 28 novembre.

Una ritrovata condivisione, quindi, suggellata anche dal ruolo della segreteria provinciale e dalla sua linea unitaria, con l’obiettivo di avere un Pd forte e unito in vista non solo delle prossime elezioni regionali ma anche di quelle amministrative del 2021.

Superati i passaggi formali stabiliti dallo statuto per Stefano Martini si attende solo la “ratifica” da parte dell’assemblea del Pd savonese. Da lì inizierà il non semplice compito di comporre la nuova segreteria cittadina e iniziare il lavoro per i prossimi appuntamenti elettorali.

stefano martini

“Intanto aspettiamo l’elezione… Al di là delle formalità non posso che essere contento che ci sia stata una ampia convergenza sul mio nome e la mia candidatura – afferma a caldo lo stesso Martini -. Per questo ringrazio il segretario uscente Roberto Arboscello e il capogruppo Pd in Consiglio comunale Elisa Di Padova che mi hanno sostenuto, oltre al segretario provinciale Giacomo Vigliercio”.

“Se tutto andrà come previsto ci metteremo subito al lavoro, all’insegna della massima unità: l’obiettivo del Pd savonese è quello di costruire un fronte ampio per sconfiggere il centrodestra che in questa città ha fatto solo danni durante il suo mandato amministrativo. Sono pronto al dialogo e al confronto con tutte le forze politiche e le componenti civico-sociali che vorranno realizzare un progetto politico-amministrativo nuovo e di rinnovamento, con al centro una proposta programmatica forte, credibile e di rilancio per Savona” conclude.

Dalle primissime parole del neo segretario possibile apertura al M5S, oltre che a Italia Viva, ai partiti di sinistra e ai Verdi, per un nuovo centrosinistra “under construction”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.