IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, Di Padova (PD) deposita un’interpellanza sulla sicurezza dei pedoni

In particolare, il testo ha ad oggetto il quartiere delle Fornaci e del lungomare dell'Aurelia, corso Vittorio Veneto e via Nizza

Più informazioni su

Savona. La consigliera di minoranza del Partito Democratico di Savona Elisa Di Padova ha depositato una interpellanza avente ad oggetto la richiesta di presa in carico e riflessione riguardo la sicurezza dei pedoni nel quartiere delle Fornaci, del lungomare dell’Aurelia, di corso Vittorio Veneto e di via Nizza.

Spiega Di Padova: “Corso Vittorio Veneto e Via Nizza sono strade che hanno un’alta densità di abitazioni, di scuole, palestre e servizi e quindi di traffico pedonale. Se durante la stagione estiva il traffico riduce in maniera “naturale” l’alta velocità, durante gli altri mesi dell’anno il limite di 50 km/h viene spesso e volentieri superato; negli ultimi mesi si è aggravata la situazione di alcune strade che fanno parte del lungomare di Savona ed è aumentata la percezione di rischio e insicurezza da parte dei cittadini”.

“Abbiamo verificato dati alla mano – continua Di Padova – ed è vero che il trend generale degli incidenti in città per fortuna è in calo, è pur vero che negli ultimi 3 anni per quanto riguarda i pedoni e solo in queste due vie sono stati 22 gli incidenti rilevati dalla Polizia Municipale causati da investimenti. Di cui uno con esito mortale. E il trend sembrerebbe essere in aumento: sono già stati 11 gli investimenti di pedoni nel 2019 fino al mese di ottobre“.

Conclude: “Per questo motivo chiederemo in Consiglio quali azioni e quali interventi siano stati presi in considerazione per garantire e migliorare la piena sicurezza dei pedoni nello specifico in queste zone. Potrà essere occasione di riflessione sulla sicurezza dei pedoni in generale in tutta la città”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.