IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanità, l’assessore Viale ribatte alle opposizioni: “Hanno lasciato disavanzo enorme, noi abbiamo rimediato”

"Vogliono spostare l'attenzione per il loro flop sull'ex Ilva"

Più informazioni su

Liguria. “Si vergognino le opposizioni che usano il tema della salute dei cittadini per nascondere la loro totale inadeguatezza e incapacità nella gestione della vicenda Ilva”. Così la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale risponde ai consiglieri di minoranza che hanno chiesto la convocazione di un consiglio regionale straordinario sulla sanità.

“Per coprire la richiesta di consiglio regionale straordinario sulla vicenda Ilva depositata dalla maggioranza – spiega l’assessore Viale – oggi viene pubblicata la notizia della richiesta delle opposizioni di un consiglio regionale straordinario sulla sanità”.

“Detto questo – prosegue la vicepresidente della Regione Liguria – sono pronta a ribattere punto per punto ad ogni critica infondata da parte della minoranza. Sarà quella l’occasione per ricordare ai cittadini sia i disastri provocati dalla precedente amministrazione di centrosinistra, a partire dai 98 milioni di euro di disavanzo lasciati nel 2015 e oggi ridotti a 51 milioni di euro grazie alla riforma della sanità e all’efficientamento del sistema realizzato da Alisa, sia i risultati ottenuti in questi anni di Giunta tra cui, solo per ricordarne alcuni, il mantenimento delle cinque Asl e di tutti gli ospedali esistenti, la distribuzione dei farmaci salvavita nelle farmacie territoriali, il potenziamento della rete territoriale a partire dal ritrovato dialogo con i medici di medicina generale”.

“Un lavoro incredibile – conclude Viale – ben più significativo del ricordo del manifesto dei primari e della chiusura degli ospedali lasciato da chi ci ha preceduto”.

“Oggi Pd e M5S hanno chiesto la convocazione di un consiglio regionale straordinario sulla sanità in Liguria” rincara Franco Senarega, capogruppo regionale Lega Nord Liguria – Salvini. “Ben venga. Si potrà dimostrare, con fatti e dati alla mano, come la sanità sul nostro territorio sia senz’altro migliorata, di molto, rispetto alla precedente disastrosa gestione da parte del centrosinistra”.

“Ricordo che la Lega ha chiesto invece la convocazione di un consiglio regionale straordinario, che sarà convocato nei prossimi giorni, sulla questione Ex Ilva-ArcelorMittal per cui sono a rischio circa 14mila posti di lavoro a causa della folle politica del Pd e del M5S al governo”.

“L’iniziativa dei consiglieri giallorossi in Liguria appare quindi come una mossa strumentale per distogliere l’attenzione dal grosso pasticcio creato dai loro incapaci e irresponsabili colleghi a Roma”.

“In realtà, il Pd pensa solo alle poltrone e a litigare col M5S sulle nuove tasse, fregandosene dei lavoratori. La Lega sta tra la gente e con la gente. A Genova non un posto di lavoro in meno. Siamo pronti a una grande mobilitazione” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.